Logo-orizzontale

Cultura a porte aperte

Apertura straordinaria dei luoghi sacri in Piemonte e Valle d'Aosta in libertà e sicurezza

Sabato 24 e domenica 25 settembre torna “Cultura a porte aperte”, arrivata alla VII° edizione, con l'apertura straordinaria di monasteri, chiese, pievi, santuari e musei che fanno parte del circuito di “Città e Cattedrali”. Ideato da Fondazione CRT e dalle diocesi del territorio, “Città e Cattedrali” è un piano di valorizzazione di circa 600 luoghi d'arte sacra, fruibili, in libertà e sicurezza, sul territorio del Piemonte e della Valle d’Aosta.

Protagonisti di “Cultura a porte aperte” sono gli oltre 2000 volontari culturali che nel corso di tutto l'anno garantiscono l'accoglienza e la valorizzazione dei beni ecclesiastici, luoghi carichi di storia e arte, organizzati in itinerari di visita geografici e tematici. I volontari sono un'importante espressione di cittadinanza attiva. Formati sulla storia e sul significato del patrimonio culturale ecclesiastico, svolgono la funzione di accoglienza nelle chiese e di testimoni autentici del territorio.

Se l’accoglienza garantita dai volontari culturali, nella funzione di “storytellers” resta l'esperienza più completa per visitare un bene culturale ecclesiastico, in Piemonte e Valle d'Aosta è possibile usufruire anche del sistema di “Chiese a porte aperte”. Un sistema unico in Europa reso possibile scaricando la App “Chiese a porte aperte”. La visita è arricchita da un sistema di narrazione automatizzata, composta da musica, luci e narrazione in tre lingue.

Una sperimentazione innovativa per valorizzare il territorio

"Chiese a porte aperte" è un progetto sperimentale per aprire e visitare autonomamente i beni culturali ecclesiastici del Piemonte e della Valle d’Aosta con l’ausilio delle nuove tecnologie.

L’App "Chiese a porte aperte" gestisce molteplici operazioni dalla prenotazione della visita all'apertura automatizzata della porta.
Una volta effettuato l’accesso tramite QR si viene guidati alla scoperta del bene al suo interno attraverso un’installazione multimediale costituita da una narrazione storico – artistico – devozionale accompagnata da un sistema di luci mobili e di micro proiettori.

Un progetto innovativo ideato dalla Consulta Regionale per i Beni Culturali ecclesiastici e dalla Fondazione CRT.

Una nuova opportunità per scoprire l’arte sacra in Piemonte e in Valle d’Aosta!

ITINERARI D’ARTE IN PIEMONTE E VALLE D’AOSTA

"Chiese a porte aperte" è una rete di Itinerari di arte sacra in Piemonte e Valle d’Aosta, accessibili grazie ad un sistema di apertura e di narrazione automatizzate, tramite smartphone.

Potete scoprire i 33 luoghi, riuniti in sei circuiti territoriali.

L'elenco potrebbe subire variazioni dal momento che alcuni luoghi potrebbero essere non visitabili per funzioni religiose o interventi di restauro\manutenzione.
Prima di raggiungere i luoghi di visita, si consiglia di consultare l'app "Chiese a porte aperte" per verificare l'elenco dei luoghi effettivamente aperti.

Chiese a porte aperte FOR ALL pone attenzione alle capacità sensoriali e cognitive dei visitatori, con materiali per la preparazione della visita scaricabili dal pulsante ACCESSIBILITÀ presente nelle schede dei singoli luoghi. Nei siti FOR ALL si trova un pannello visivo-tattile multisensoriale posizionato all’ingresso con la descrizione della chiesa e le narrazioni audio-video in italiano in LIS.

ITINERARIO LANGHE E ROERO:

Castagnito: Confraternita di Santo Spirito (FOR ALL)
Magliano Alfieri: Cappella del Santissimo Crocifisso (FOR ALL)
Mombarcaro: Cappella di San Rocco (FOR ALL)
Monteu Roero: Confraternita di San Bernardino (FOR ALL)
Santa Vittoria d'Alba: Cappella di San Rocco (FOR ALL)
Santa Vittoria d'Alba: Confraternita di San Francesco (FOR ALL)
Serravalle Langhe: Confraternita di San Michele (FOR ALL)
Sommariva Perno: Santuario di N. S. del Tavoleto (FOR ALL)

ITINERARIO MONFERRATO:

Calamandrana: Cappella di San Giovanni alle Conche (FOR ALL)
Cavagnolo: Abbazia di Santa Fede (FOR ALL)
Cinaglio: Chiesa di San Felice (Chiusa per manutenzione straordinaria)
Montiglio Monferrato: Chiesa di San Lorenzo (FOR ALL)

ITINERARIO MONREGALESE:

Mondovì Piazza: Cappella di Santa Croce (FOR ALL)
Piozzo: Cappella di San Bernardo d'Aosta (FOR ALL)
Roccaforte Mondovì: Cappella di San Maurizio (FOR ALL)

ITINERARIO PINEROLESE E SALUZZESE:

Busca: Cappella di Santo Stefano (FOR ALL)
Frossasco: Cappella della Madonna del Boschetto (FOR ALL)
Lusernetta: Cappella di San Bernardino da Siena (FOR ALL)
Macra: Cappella di San Salvatore (FOR ALL)
Pinerolo: Cappella di Santa Lucia alle Vigne (FOR ALL)
Villafranca Piemonte: Cappella di Santa Maria di Missione (FOR ALL)

ITINERARIO VALLE D'AOSTA E CANAVESE:

Baldissero Canavese: Cappella di Santa Maria di Vespiolla (FOR ALL)
Chiaverano: Chiesa di Santo Stefano di Sessano (FOR ALL)
Nole: Cappella di San Grato (FOR ALL)
Verrayes, Fr. Marseiller: Cappella di San Michele (FOR ALL)

ITINERARIO VALLI ALPINE:

Bardonecchia, Fr. Horres: Cappella dei Santi Andrea e Giacomo (FOR ALL)
Bardonecchia, Fr. Les Arnauds: Cappella di Notre Dame du Coignet (FOR ALL)
Bardonecchia, Fr. Melezet: Cappella di San Sisto (FOR ALL)
Chiomonte, Fr. Ramats: Cappella di Sant'Andrea (FOR ALL)
Giaveno: Cappella di San Sebastiano (FOR ALL)
Gravere, Fr. Losa: Certosa Madonna della Losa
Lemie: Cappella di San Giulio (FOR ALL)
Salbertrand, Fr. Oulme: Cappella dell’Annunciazione

Suivez-nous sur

Scarica l'app "Chiese a porte aperte"

VILLES ET CATHÉDRALES
PIÉMONT ET VALLÉE D'AOSTE

L'important patrimoine culturel ecclésiastique du Piémont et de la Vallée d' Aoste a récemment fait l'objet d'importants travaux d'études, des restauration et de manutention extraordinaire grâce au concours de l’Église, des Organismes d’État, des Fondations bancaires du Piémont et des communautés locales.
Donner accès à ce patrimoine aux pèlerins et aux visiteurs à travers le réseau est le but du Portail « Villes et Cathédrales » qui entend mettre en système la valorisation de lieux d'histoire et d'art sacré ouverts et disponibles, en les enrichissant d'itinéraires de visites géographiques et thématiques, agrémentés d'amples descriptions.
Le Portail « Villes et Cathédrales » constitue une plate-forme fondamentale dans le processus de valorisation du patrimoine culturel ecclésiastique du Piémont et de la vallée d'Aoste et il se propose de devenir avec le temps une véritable porte d’entrée digitale : un espace de présentation et d'interprétation dans lequel, par une simple vue d'ensemble, on pourra appréhender les spécificités et les clés de lecture historique, artistique, liturgique et dévotionnelle des lieux, pour une expérience de visite pleinement assumée.
L'équipe de bénévoles constitue le moteur et l'élément fondamental grâce auxquels Il est possible de profiter au mieux du grand nombre de sites culturels ecclésiastiques présents dans les centres urbains et sur tout le territoire. Ces bénévoles se sont formés et ont grandi conscients de la nécessité de mettre en valeur Leurs communautés locales en associant leur patrimoine culturel au paysage dans son ensemble. Leur collaboration constante ainsi que le travail des offices culturels diocésains permettront de compléter et de mettre à jour le portail « Villes et Cathédrales ».

Effacer le contenu

© 2013 2022 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy