Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Rocco

Diocesi di Torino ( sec. XVII )

Via Roma, 12030 Cavallermaggiore (CN)

Poco distante dalla chiesa parrocchiale di San Michele si trova la confraternita di San Rocco. La sua origine risale al 1630 quando Cavallermaggiore era nuovamente funestata da una pestilenza ed il Comune, per sfuggire ai danni e alla morte causata dal contagio, eleggeva San Rocco a compatrono della Città, insieme a San Giorgio, San Sebastiano ed alla Madonna delle Grazie. Fu così eretto un piccolo oratorio, situato presso Porta Molina e costituita l’omonima confraternita che raccoglieva uomini e donne. A seguito dell’accresciuto numero di confratelli, si decise la costruzione di una nuova chiesa, il cui progetto fu affidato nel 1671 a Giovenale Boetto.
La facciata, a due ordini di pilastri costruita nel 1718, è opera del Quadrumani, architetto ticinese.
L’interno è diviso in due parti dall’imponente altare maggiore. Dietro di esso si trova un bel coro ligneo, sede di riunione dei confratelli. Al di sopra è posizionata la tela con la “Madonna col Bambino, San Rocco, Sant’Antonio da Padova e San Giovanni Battista bambino”.
L’altare di sinistra è di patronato della Compagnia della Santissima Trinità, che si prefiggeva come scopo caritatevole il riscatto degli schiavi e dei cristiani prigionieri dei Musulmani. Orna l’altare una tela raffigurante la Trinità.
L’altare di destra è invece della famiglia Ferreri, di cui si riconosce lo stemma araldico, ornato con una tela raffigurante la Deposizione, opera firmata e datata “Michelangelo Molineri, 1722”, pittore locale. La cornice ad intaglio di questo altare così come in quello di patronato della Compagnia della SS. Trinità, presenta formule stilistiche di tardo Seicento.
La chiesa conserva poi un ricco apparato di statue lignee tra cui quella di Maria Addolorata di Stefano Maria Clemente, quella di Sant’Antonio Abate di carattere tardo seicentesco, una Sant’Anna con Maria Bambina, espressione di una domestica teatralità, e un Sacro Cuore, entrambe di autore ignoto. Più tarda è invece la statua di San Rocco, datata al 1840.

La Compagnia della SS. Trinità, nata nel 1665, è detta anche dei Battuti Blu in relazione al colore della veste indossato durante le cerimonie. I confratelli si prefiggevano principalmente il compito di raccogliere le elemosine da devolvere all’assistenza dei poveri e al riscatto dei cristiani prigionieri dei musulmani.
Attualmente gli scopi caritatevoli perseguiti sono: celebrare le feste dei Santi Protettori, la Santa Messa il primo venerdì del mese dedicando la preghiera ai malati, recitare il Rosario e partecipare ai riti funebri dei Confratelli e di tutti coloro che per cui si prevede una scarsa partecipazione al funerale.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Dom chiuso

La chiesa è visitabile in occasione delle funzioni e su prenotazione.

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Dom -

La Santa Messa è celebrata il primo venerdì di ogni mese alle ore 20.30

Info

cattedrale
Cattedrale di Torino
diocesi
Torino
tipologia edificio
Confraternite
indirizzo
Via Roma, 12030 Cavallermaggiore (CN)
cel
348.0367788

Servizi

accessibilità
parziale
accoglienza
true
didattica
sconosciuto
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

B&B CASALE

CORSO REGINA ELENA 1, RACCONIGI, 12035, TO

Bed & Breakfast

017286479 / 3488823238 giulianna@bbcasale.com

Leggi tutto

CASA MARIA REGINA – CASA PER FERIE DI MASSANO ANDREINA

VIA GRISELDA 37/38, SALUZZO, 12037, CN

CASA PER FERIE

3477786507 andreina.massano@gmail.com

Leggi tutto

MONASTERO SS.MA ANNUNZIATA

VIA DELL’ANNUNZIATA 1 30, FOSSANO, 12045, CN

FORESTERIA PER RITIRI SPIRITUALI

017260879 benedettinefossano@alice.it

Leggi tutto

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl