Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Abbazia di Sant'Andrea

Diocesi di Vercelli ( sec. XIII; XVI; XIX )

Piazza Roma, 13100, Vercelli, VC

Costruita in un breve lasso di tempo dal 1219 al 1227 per volere del Cardinal Guala Biccheri l’Abbazia di Sant’Andrea a Vercelli è annoverata ancor oggi come uno dei primi esempi di architettura gotica in Italia. Prima fra tutto troneggia la facciata a capanna costruita in mattoni e pietra locale, sormontata da due snelle torrette e decorata da tre stupendi portali strombati a tutto sesto. Tra questi il portale centrale e quello si sinistra sono decorati tutt’oggi con lunette scolpite attribuibili alla scuola antelamica raffiguranti rispettivamente il martirio di Sant’Andrea, e il fondatore Biccheri in atto di donare la chiesa al Santo. L’interno è a croce latina suddiviso in tre navate scandite da campate con volte a crociera costolonate e archi a sesto acuto. Direttamente sul capocroce del transetto si affaccia l’abside centrale in cui si trova l’altare maggiore e un bellissimo coro ligneo del XVI secolo, illuminati dal grande rosone che domina la testata rettangolare dell’abside. Adiacenti all’abside centrale si trovano inoltre quattro cappele laterali(due per lato) e all’interno di una di queste si trova tutt’ora la tomba di Tommaso Gallo, primo abate di Sant’Andrea. L’incrocio del transetto è poi sormontato da un tiburio ottagonale sempre costruito in mattoni mentre la torre campanaria che affianca la l’edificio sulla destra è più tarda e risale al XV secolo. Sulla sinistra invece la chiesa è affiancata da un chiostro che in origine ospitava i canonici vittorini a cui era affidata la gestione dell’Abbazia; tra gli ambienti del chiostro: vi sono il Piccolo Studio e l’Aula Magna dell’Università del Piemonte Orientale che occupano gli spazi un tempo destinati rispettivamente alla Foresteria e al refettorio. Infine vi è la sala Capitolare che conserva le sue forme medievali e ospita una dolcissima Madonna col Bambino di Bernardino Lanino.
Per le sue straordinarie peculiarità la critica oggi lo ritiene un episodio unico del suo genere sia in Italia che in Europa

Come in molte città italiane anche a Vercelli la sera del Venerdì Santo si celebra la tradizionale «processione delle macchine». Il termine macchina deriva anticamente da “barella” per infermi e paralitici che quindi necessitavano di portantini per muoversi. Già nel Medioevo si era diffusa l’usanza di visitare i Sepolcri la sera del Giovedì Santo; a tale tradizione promossa dalle Confraternite, si aggiunse nel XV secolo quella di inserire nelle processioni della Settimana Santa alcuni gruppi plastici detti “misteri” che raffiguravano i momenti salienti della Passione di Cristo. La processione vercellese risale al 1833 e vede coinvolte numerosi gruppi scultorei, le macchine appunto, realizzate in materiali come legno, gesso, o cartapesta. Queste macchine rappresentano alcune tappe della Via Crucis e sono portare in processione grazie a volontari parrocchiani, alpini, associazioni e confraternite che in gruppi di 8/12 persone si caricano sulle spalle le rispettive machine portandole a sfilare per le vie del centro città seguite dai fedeli.

Link esterni
Approfondimenti
Il Cardinale Guala Biccheri

Biografia dell'illustre prelato che fondò l'abbazia

L'abate Tommaso Gallo

Breve descrizione del mauseoleo dedicato al primo abate e maestro di Sant'Andrea

Lun-Dom chiuso

Apertura: Feriali 07.00-18.30; Festivi 08.00-19.15.

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Dom -

Feriali (in Sala capitolare): 7.45 Lodi, 8.30 S. Messa, 12.15 Ora media, S.Messa 18.30 (dal 4 luglio al 31 agosto 2016 alle 8.30) e 19.00 Vespri.
Sabato (in Sala capitolare): 7.45 Letture e Lodi, 8.30 S. Messa, 12.15 Ora media, 18.45 Vespri, 20.45 Adorazione (no ad agosto), 21.45 Ufficio delle Letture (no ad agosto); 21.00 “Un canto nella notte (ultimo sabato del mese da ottobre ad aprile, Vigilia di Capodanno e Pentecoste).
Festivi e Solennità (in Basilica): 9.00 Lodi, 10.15 Ora media; S. Messa alle 10.30 e 18.00, 18.45 Vespri.

Info

cattedrale
Cattedrale di Vercelli
diocesi
Vercelli
tipologia edificio
Abbazie e Monasteri
indirizzo
Piazza Roma, 13100, Vercelli, VC
tel
0161 502460 - 0161 54040

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
true
didattica
sconosciuto
accompagnamento
sconosciuto
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

© 2013 2017 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl