Logo-orizzontale
Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Museo Diocesano di Alba

Diocesi di Alba

Piazza Rossetti, 12051, Alba, Cuneo

Il Museo Diocesano (MUDI) è strutturato su sette sedi nel territorio caratterizzate da particolare rilevanza dal punto di vista storico artistico.
Vuole offrire la possibilità di riscoprire le ricchezze materiali dei beni che fanno parte del nostro patrimonio ed il significato che essi hanno nelle tradizioni delle nostre comunità.
Le sedi, ad eccezione di Alba, sono Chiese di Confraternite che, in alcuni casi, ancora conservano gran parte degli arredi originari: Alba – Cattedrale di S. Lorenzo; Cortemilia – Chiesa della SS. Trinità; Rodello – Chiesa dell’Immacolata (Museo Diocesano di Arte Moderna e Religiosa “Dedalo Montali”), Cherasco – Chiesa di S. Iffredo, Corneliano d’Alba – Chiesa di S. Bernardino, Sommariva Perno – Chiesa di S. Bernardino; Vezza d’Alba – Chiesa di S. Bernardino.
Le chiese sono visitabili grazie al presidio, in alcuni periodi dell’anno, dei Volontari per l’Arte, in alcune occasioni ospitano mostre temporanee e rientrano nei percorsi di valorizzazione che il MUDI organizza sul territorio.
Presso la Cattedrale di Alba, gli scavi archeologici del 2008 hanno reso possibile la scoperta e lo studio delle diverse fasi costruttive dell’edificio. I reperti sono visibili grazie al percorso allestito sotto l’area presbiteriale e nella Cripta di San Pietro che ospita il lapidario della Cattedrale, un insieme eterogeneo di reperti in parte già conservati nei locali della Canonica, in parte emersi dai recenti scavi, altri ancora recuperati dal Palazzo Vescovile nelle cui poderosa mura erano stati murati in epoche passate.

Il Museo del Tesoro della Cattedrale ha sede nei locali ipogei della cattedrale stessa. Vi si accede dall’ingresso posto sotto la maestosa torre campanaria romanica, elemento notevole in quanto racchiude un secondo campanile di dimensioni minori, databile alla fine del X secolo.
Gli scavi archeologici, condotti sotto l’edificio sacro tra il 2007 e il 2008, hanno evidenziato l’evolversi dell’area pubblica romana,cioè quella del fianco orientale del foro sede di un corpo di fabbrica del I-II secolo d. C., il sovrapporsi in epoca tardo antica di una fase di edilizia privata, la fondazione della prima chiesa nel VI secolo che, con il fonte battesimale, permette di confermare la datazione delle origini della diocesi albese, le trasformazioni altomedievali, la ricostruzione romanica e quella rinascimentale.
Il Museo consiste nel percorso archeologico corredato di apparato didattico e nelle sale espositive, Cripta di San Pietro e Sala dello Stemma, che accolgono resti dell’arredo liturgico altomedievale, il lapidario con reperti della Cattedrale romanica e gotica e di quella rinascimentale del vescovo Andrea Novelli.
Lungo il percorso di visita è possibile apprezzare alcune vetrine che conservano i materiali ceramici databili all’età romana e al Medioevo, i frammenti vitrei tardoantichi e altomedievali che costituiscono un piccolo tesoro liturgico, intonaci dipinti riconducibili alla decorazione pittorica dell’edificio nelle sue fasi più antiche obliterate dalla ricostruzione di fine Quattrocento, le monete tra le quali il pentanoummon di Giustino II, primo caso di ritrovamento di un esemplare bizantino in uno scavo piemontese.

Approfondimenti
Lun 09:00 - 12:30
Mar-Gio chiuso
Ven 09:00 - 12:30
Sab-Dom 14:00 - 18:30
Lun-Dom -

Info

cattedrale
Cattedrale di Alba
diocesi
Alba
tipologia edificio
Ecclesiastic museums
indirizzo
Piazza Rossetti, 12051, Alba, Cuneo
mail
museo@alba.chiesacattolica.it
web
www.mudialba.it

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
true
didattica
true
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto
Biglietto intero 3.0 €
Biglietto per gruppi 3.0 € una gratuità ogni venti persone
Biglietto ridotto 1.5 € per gli under 18

© 2013 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl