Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di Sant'Andrea Apostolo

Diocesi di Torino ( sec. XI; XVIII )

Via Sant'Andrea, 30 12038 Savigliano (CN)

Sant’Andrea Apostolo risulta citata per la prima volta in un documento del 1098, quando da semplice cappella divenne la più importante chiesa della città, tanto da assumere il nome di “chiesa matrice”. Del periodo medievale rimane la cappella di San Nicola da Bari, ubicata sotto l’attuale torre campanaria: presenta forme gotiche e affreschi di difficile lettura a causa della sovrapposizione di strati successivi. Permango una Crocifissione datata 1370, strappata negli anni Settanta del Novecento e posta nel Salone parrocchiale e alcuni lacerti ascrivibili al primo quarto del XIV secolo: un San Carlo Magno in trono, San Cristoforo, Sant’Eligio e San Nicola nell’episodio del dono delle monete d’oro alle giovani donne e una Madonna con Bambino e angeli adoranti. La chiesa nel corso dei secoli è stata oggetto di varie risistemazioni ma l’aspetto attuale è dovuto alle grandi trasformazioni operate tra il 1690 e i primi decenni del Settecento per volere del priore Biagio Giuseppe Pasteris. Tra il 1699 e il 1700 si mise infatti in opera l’attuale altare maggiore marmoreo disegnato dall’architetto Giovanni Valle ed eseguito dal marmorino luganese Pietro Casasopra con colonne in rosso di Francia, coronamento in nero di Verona e con le statue di San Giuseppe e Sant’Andrea in marmo bianco di Carrara. Un’ulteriore occasione di abbellimento della chiesa si ebbe nel 1723 quando la Congregazione dei Cento Fratelli di San Filippo Neri, istituita in Sant’Andrea nel 1641, decise di farvi ritorno dopo essersi insediata in altre sedi: i confratelli provvidero alla costruzione di un nuovo altare marmoreo e alla collocazione del dipinto con San Filippo Neri commissionato trent’anni prima a Daniel Seyter. Nel 1730 fu eretta a Collegiata e esercitò per circa quarant’anni la funzione di cappella di corte al servizio della principessa Isabella di Savoia che risiedette a Savigliano dal 1726 al 1767. Il campanile settecentesco è stato completato nel 1928. L’interno presenta una pianta a croce latina con impianto a cinque navate e un ampio deambulatorio posto dietro il coro. Nel 2007-2008 Sant’Andrea è stata oggetto d’importanti lavori di ammodernamento tra cui l’adeguamento liturgico con la ridefinizione della zona presbiteriale. La chiesa conserva pregevoli opere pittoriche tra cui due dipinti tardi di Giovanni Antonio Molineri raffiguranti le Stimmate di San Francesco, proveniente dall’altare intitolato al santo di patronato della famiglia Cane, e la Pentecoste collocata sopra l’altare del Santo Spirito e commissionata dal nobile Scipione Muratori a cui l’amicizia lo legava dal soggiorno romano. Sul secondo altare di sinistra, della Società del Santissimo Corpo di Cristo, fà bella mostra di sè la tela l’Ultima Cena di Jean Claret datata intorno al 1663. L’altare di patronato comunale, che ancora conserva il bancone del Corpo Civico, è dedicato a San Sebastiano.

SAN FILIPPO NERI

Un prestigioso arrivo a Savigliano è dato dalla tela raffigurante San Filippo Neri, commissionata dall’omonima Congregazione a Daniel Seyter, pittore viennese che alla corte di Torino svolgeva un ruolo di prestigio in qualità di aiutante di camera, consigliere per gli acquisti della quadreria ducale e regista delle scelte decorative nelle residenze sabaude. La tela, databile secondo Olmo intorno al 1690, fu esposta fino al 1734 sul secondo altare destro della chiesa di San Filippo appartenente alla Compagnia, anno in cui il dipinto viene trasferito in Sant’Andrea in una nuova cappella dedicata al Santo. La Congregazione dei Cento Fratelli, istituita nel 1641, presso l’altare di San Filippo Neri nella chiesa di Sant’Andrea eretto dal conte Alessandro Ferrero di Trezzo, lasciò la chiesa nel 1660 e dopo essersi trasferita per un breve periodo presso la chiesa della Misericordia, nel 1671 eresse un proprio Oratorio. Nel 1692 essa stipulava con i padri di San Filippo un atto di unione perpetua e con questi ultimi erigeva una nuova chiesa su progetto del padre Giovanni Domenico Perardi intitolata a San Filippo Neri; all’interno i Cento fratelli si costruirono un altare marmoreo ornato con la tela di Seyter. L’unione delle Congregazioni di San Filippo e dei Padri dell’Oratorio ebbe durata breve dato che il 14 settembre del 1725 avveniva la definitiva separazione e la Compagnia tornava a officiare presso la chiesa di Sant’Andrea.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Dom 08:00 - 12:00 16:00 - 18:00

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun -
Mar 09:00
Mer 18:00
Gio -
Ven 09:00
Sab -
Dom 11:00 18:00

Info

cattedrale
Cattedrale di Torino
diocesi
Torino
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
Via Sant'Andrea, 30 12038 Savigliano (CN)
tel
0172.712280
cel
335.6194932
mail
donpaoloperolini@gmail.com

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
sconosciuto
didattica
sconosciuto
accompagnamento
sconosciuto
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

MONASTERO SS.MA ANNUNZIATA

VIA DELL’ANNUNZIATA 1 30, FOSSANO, 12045, CN

FORESTERIA PER RITIRI SPIRITUALI

017260879 benedettinefossano@alice.it

Leggi tutto

CASA MARIA REGINA – CASA PER FERIE DI MASSANO ANDREINA

VIA GRISELDA 37/38, SALUZZO, 12037, CN

CASA PER FERIE

3477786507 andreina.massano@gmail.com

Leggi tutto

B&B CASALE

CORSO REGINA ELENA 1, RACCONIGI, 12035, TO

Bed & Breakfast

017286479 / 3488823238 giulianna@bbcasale.com

Leggi tutto

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl