Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di Sant'Ambrogio (TREVILLE)

Diocesi di Casale Monferrato ( sec. XVIII )

Via G. Marconi 17, 15030, Treville (AL)

L’attuale chiesa di Sant’Ambrogio di Treville fu costruita a partire dal 1772 sul luogo in cui, almeno dal 1299, sorgeva un piccolo edificio di culto. In posizione sopraelevata rispetto al resto dell’abitato, questa prima cappella era stata costruita su un territorio di proprietà marchionale, tanto da essere annessa al palazzo signorile. Inoltre, è assai probabile che fungesse anche da cimitero sussidiario. Date le ridotte dimensioni e le cattive condizioni di conservazione, nel 1765 il vescovo Mons. Avogadro sollecitava l’erezione di una nuova chiesa da adibire a parrocchiale che lui stesso consacrò nel 1781. Nonostante il grande impegno economico richiesto dall’impresa, fu possibile portare a termine l’ambizioso progetto grazie al grande sacrificio della comunità che si autotassò volontariamente. La progettazione dell’edificio fu affidata a Evasio Andrea De Gioanni e non, come per molto tempo si credette, al conte Francesco Ottavio Magnocavalli. Le vicende costruttive della nuova chiesa parrocchiale risultano essere ben documentate grazie ai meticolosi appunti, racchiusi in un quadernetto, stilato dal segretario/notaio Giuseppe Ghione, dal quale emerge la partecipazione corale di tutta la popolazione trevillese in termini di denaro e di manodopera offerta gratuitamente.
La facciata dell’edificio, in mattoni a vista, è scandita da quattro lesene che la suddividono idealmente in tre parti di cui le due laterali sono leggermente concave. Ben evidente, invece, è la linea curvilinea del fastigio superiore. Internamente l’ambiente è alto, spazioso e ben illuminato grazie alla presenza di numerose finestre, ma artisticamente risulta piuttosto spoglio. L’altare maggiore risale, probabilmente al XVIII secolo, mentre la porticina del tabernacolo con l’Agnus Dei è stata disegnata da Mario Surbone (seconda metà del XX secolo), autore anche del dipinto, posto sopra il fonte battesimale, raffigurante il Battesimo di Cristo. Tra le opere mobili si ricorda una tela raffigurante la Gloria di S. Francesco Saverio (sec. XVII) e un’altra che presenta il Matrimonio celeste di S. Caterina da Siena (sec. XVII), attribuito a Orsola Caccia e proveniente dalla scomparsa chiesa trevillese di S. Caterina. Dietro l’altar maggiore è collocato il prestigioso organo Tamburini a trasmissione meccanica e registrazione elettrica, dotato di 18 registri reali, donato dal maestro Angelo Surbone, che effettuò il collaudo nella festa di Cristo Re del 1968.

Già a partire dal 1298 i documenti citano la presenza di un’Ecclesia Sancti Ambroxij de Trivilla, titolazione che fu mantenuta ancora nel 1781 quando Monsignor Avogadro consacrò l’attuale chiesa parrocchiale appena rifatta ex novo. Non si hanno, tuttavia, sicure menzioni circa le motivazioni o particolari devozioni che legano la comunità trevillese al santo ambrosiano che comunque continua ad essere celebrato nel corso di una messa solenne celebrata ogni anno il 7 dicembre. All’interno della chiesa l’effige di Sant’Ambrogio, vescovo di Milano a partire dal 374, appare raffigurata in una tela posta in controfacciata, mentre è intento a scrivere il De officiis ministrorum, il trattato sulla vita cristiana rivolto in particolare al clero. Devozione assai sentita e tramandata nel corso del tempo, è quella rivolta a Santa Petronilla che risale al voto fatto dalla popolazione in occasione di una terribile grandinata che aveva distrutto tutto il raccolto dei campi, principale fonte di sostentamento per il paese. Da allora si è soliti, ogni anno, il 31 maggio, adempiere al voto con una processione che si svolge attorno alla chiesa parrocchiale la cui posizione sopraelevata permette di benedire dall’alto i campi sottostanti affidando la buona riuscita del raccolto sotto la protezione della santa martire.

Liens externes
Accessibilité

Site ouvert sous réservation

La chiesa è visitabile contattando l'associazione di volontari diocesani Antipodes ODV al 392.9388505 oppure scrivendo tramite mail ad antipodescasale@gmail.com

Infos

cathédrale
Cattedrale di Casale Monferrato
diocèses
Casale Monferrato
type d'édifices
Chiese e comunità parrocchiali
adresse
Via G. Marconi 17, 15030, Treville (AL)
port.
392.9388505
email
antipodescasale@gmail.com

Services

accessibilité
inconnu
accueil
inconnu
didactique
inconnu
accompagnement
inconnu
bookshop
inconnu
restauration
inconnu

OÙ DORMIR À PROXIMITÉ

CARMELO “MATER UNITATIS”

REGIONE VILLA PUZZI 1, MONTIGLIO MONFERRATO , 14026, AT

FORESTERIA

0141994055

Lire tout

B&B ROSA BIANCA

CORSO A. SALAMANO 80/82, VERCELLI, 13100, VC

Bed & Breakfast

3408052277 info@bedandbreakfastrosabianca.com

Lire tout

HOSPITALE SANCTI EUSEBI

VICOLO DEGLI ALCIATI 4, VERCELLI, 13100, VC

OSTELLO

3932549109 info@amicidellaviafrancigena.vercelli.it

Lire tout

© 2013 2022 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy