Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di Santa Maria delle Grazie (detta di San Domenico), Ovada (AL)

Diocesi di Acqui ( sec. XVII; XVIII )

Piazza San Domenico, 15076, Ovada, (AL)

La chiesa, insieme al convento retrostante, fu fondata nel 1481 dal padre domenicano Giovanni Cagnasso da Taggia, memoria dell’edificazione è una lapide in marmo sull’architrave del portone di ingresso datata 1508, probabile anno della fine dei lavori.
Gli incendi, il passaggio degli eserciti ed anche alcuni lavori di mala ristrutturazione hanno guastato nei secoli l’edificio al suo interno, le strutture originarie e gli arredi sacri. Anche il convento, destinato nel tempo ad usi diversi, ha subito trasformazioni che rendono oggi difficile la comprensione del suo sviluppo.
Importante è la raccolta di quadri e pale d’altare seicenteschi, ricordiamo la pala raffigurante la Madonna con Santa Caterina e Santa Maria Maddalena ai lati, che presenta ad un domenicano il quadro di San Domenico, opera seicentesca del pittore Giovanni Battista Casoni.
Di notevole fattura sono l’altare in marmo della Beata Vergine del Rosario eretto nel 1706; la statua della Madonna opera di Francesco Biggi, collaboratore di Domenico Parodi (Genova 1630 - 1702).
La Cappella di San Pietro da Verona, martire domenicano, fu concessa in patronato al Capitano Paolo Buffa, sopra l’altare è il quadro datato 1618 del pittore Giovanni Battista Bisio che rappresenta l’uccisione di S. Pietro da Verona da parte degli eretici patarini.
Simboli e stemmi domenicani sono presenti sui quadri, sulle balaustre e sulle lapidi che ornano l’edificio, oltre a quelli di San Giuseppe Calasanzio, fondatore degli Scolopi, attuali custodi della chiesa.

La chiesa, che ha subito molte vicissitudini, fu fondata dal padre domenicano Giovanni Cagnasso da Taggia e per questo le statue, le pale d'altare, i dipinti e molte delle decorazioni rappresentano l'Ordine, i santi e le sante domenicani. La stella bianca ad otto punte, simbolo dei Domenicani, campeggia nello stemma cittadino, insieme alla croce rossa in campo bianco: il domenicano San Giacinto è infatti il Santo patrono di Ovada.

Liens externes
Approfondissements
Lun-Ven chiuso
Sab 07:00 - 19:00
Dom 07:00 - 12:00

Le site pourra être visité durant l'horaire indiqué sauf en cas de célébrations liturgiques

Lun-Ven 07:30
Sab 16:30
Dom 07:30 10:00

Infos

cathédrale
Cattedrale di Acqui
diocèses
Acqui
type d'édifices
Chiese e comunità parrocchiali
adresse
Piazza San Domenico, 15076, Ovada, (AL)
tél
014380404

Services

accessibilité
si
accueil
true
didactique
inconnu
accompagnement
true
bookshop
inconnu
restauration
inconnu

OÙ DORMIR À PROXIMITÉ

CASA PER FERIE S. MARIA MAZZARELLO

VIA M. FERRETTINO 18, MORNESE, 15075, AL

CASA PER FERIE

0143887860 mornesecoll@fma-ipi.it

Lire tout

CASA PER FERIE MAZZARELLI

VIA S. M. MAZZARELLO 44, MORNESE, 15075, AL

CASA PER FERIE

0143875334 mornesemazz@fma-ipi.it

Lire tout

CASA CANONICA PARROCCHIA SS. MARTINO E STEFANO

Via Tripoli 35, SERRAVALLE SCRIVIA, 15069, AL

CASA CANONICA

014365191 parr.serravallescriv@libero.it

Lire tout

© 2013 2021 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy