Logo-orizzontale
Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Sebastiano

Diocesi di Cuneo ( sec. XVI; XVII )

Contrada Mondovì 15,12100, Cuneo

La chiesa di San Sebastiano si trova nel luogo ove sorgeva l’antica chiesetta di San Giacomo, la cui Confraternita era andata estinta alla fine del XV secolo, con il confluire del culto del santo della nuova Compagnia. In seguito agli eventi bellici del 1557 l’edificio venne ricostruito, prima con la realizzazione del coro ad opera dei maestri Fontana e Scala nel 1595 e in seguito facciata (1621), sino alla consacrazione avvenuta nel 1625. Una terza devozione si era nel frattempo aggiunta a quella dei santi Giacomo e Sebastiano: la Madonna del Carmine. Ulteriori lavori vennero realizzati tra XVII e XVIII secolo, con l’ampliamento dell’aula che portò la facciata a filo strada (1663), la costruzione della sacrestia e della sala del Consiglio negli anni Trenta del Settecento, e il rifacimento di coro e presbiterio. Qui intervennero alcuni fra i più grandi artisti e artigiani del momento: il luganese Beltramelli per l’altare maggiore e gli stucchi, il quadraturista Pier Antonio Pozzi e il figurinista Alessandro Trono per la decorazione della volta. Ulteriori ampliamenti furono realizzati nel XIX secolo, con la realizzazione delle due cappelle laterali e della cupola, il completamento della facciata neogotico. Tra le opere che si conservano all’interno della chiesa, la pala del coro con il Crocifisso tra i santi Giacomo, Sebastiano e due confratelli del Molineri (1625), autore anche dei quattro evangelisti nei nicchioni della volta del presbiterio, e le statue lignee processionali di San Sebastiano e della Madonna del Carmine. Dal settembre 2013 la chiesa è parte integrante del percorso del Museo diocesano San Sebastiano.

La devozione a san Giacomo Maggiore è attestata a Cuneo sin dalle origini della città. Considerato il santo protettore dei pellegrini, il suo culto si affiancò a quello di san Sebastiano alla fine del Medioevo quando confluì nella nuova Confraternita. Il culto di san Sebastiano conobbe un momento di particolare vigore soprattutto tra XVI e XVII secolo, quando l’omonima Confraternita divenne una delle più importanti della città. Durante le solenni processioni il santo veniva invocato a protezione da carestie e pestilenze, come quella che colpì Cuneo nel 1630, o per il colera del 1835. Il culto alla Madonna Regina del Monte Carmelo e la devozione allo scapolare si affiancarono già nel XVII secolo a quelle di san Giacomo e san Sebastiano diventando un nuovo punto di riferimento. Ancora oggi, la statua della Vergine è portata in processione per le vie di Cuneo in un tripudio di musica, luci e di fiori.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Dom 09:00 - 12:00 15:00 - 19:00

Nel periodo estivo (mese di luglio) la chiesa può essere oggetto di aperture serali straordinarie.

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Dom -

Le celebrazioni eucaristiche si svolgono esclusivamente nel mese di gennaio in occasione della festività di San Sebastiano e nel mese di luglio in occasione della festività della Madonna del Carmine.

Info

cattedrale
Cattedrale di Cuneo
diocesi
Cuneo
tipologia edificio
Confraternite
indirizzo
Contrada Mondovì 15,12100, Cuneo
tel
017167725
mail
info@museodiocesanocuneo.it
web
www.museodiocesanocuneo.it

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
true
didattica
sconosciuto
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
true

© 2013 2017 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl