Logo-orizzontale
Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di S. Rocco

Diocesi di Alba ( sec. XII )

Strada Provinciale 53, 12070, Levice, CN

La chiesa di S. Rocco si presenta come un edificio di modeste dimensioni inserito in uno splendido contesto paesaggistico e posto lungo una delle strade medievali percorse da mercanti e pellegrini. Edificato nella seconda metà del XII secolo, è probabilmente da identificarsi con l’originaria chiesa parrocchiale di S. Donato, esterna all’abitato. Nel corso del XVII secolo si verificò il cambio di dedicazione e alcune trasformazioni strutturali.
Si è accolti da una semplice facciata in pietra, un tempo dotata di porticato e ancor oggi di campanile a vela.
L’interno, una piccola aula rettangolare con abside semicircolare, conserva una suggestiva testimonianza artistica: un ciclo pittorico di primo Cinquecento che orna il catino absidale.
Al vertice della composizione campeggia Cristo Pantocratore che regge nella mano sinistra un libro aperto e con la destra impartisce la benedizione. Una cornice con elementi vegetali delimita il registro sottostante che ospita, al centro, una graziosa Madonna con Gesù Bambino seduta in trono sullo sfondo di un roseto. Nei riquadri laterali trovano posto S. Rocco e S. Sebastiano, a sinistra, S. Giuseppe e S. Lucia, a destra.
Il ciclo risulta di un certo pregio in quanto nella composizione, nell’incerta resa prospettica, nell’anatomia del S. Sebastiano, si legge la volontà di aggiornamento su modelli rinascimentali che superano la diffusa cultura tardo gotica ed una apertura a modelli liguri.
La presenza dello stemma, più volte ripetuto, dei Del Carretto e delle iniziali A R, inducono a identificare una precisa committenza per i dipinti: Raffaello Del Carretto, infeudato a Levice il 31 agosto 1499. Questa data rappresenta dunque un prezioso riferimento per la datazione dell’affresco riconducibile stilisticamente ai primi anni del XVI secolo.

La presenza ai lati della Vergine delle figure con funzione apotropaica di S. Rocco e di S. Sebastiano inducono a pensare che il cambio di dedicazione dell’edificio sia da riferirsi ad una sorta di ex voto realizzato in occasione di una pestilenza particolarmente cruenta da cui la popolazione chiedeva di essere liberata.
S. Rocco, nobile di origine francese vissuto nel XIV secolo, fu pellegrino a Roma e, durante una terribile pestilenza che colpì l’intera Europa, si dedicò alla cura degli ammalati guadagnandosi la fama di taumaturgo.
Sulla strada del ritorno venne egli stesso colpito dalla peste e pensò di rifugiarsi in un bosco per attendere in solitudine e preghiera la morte. Tuttavia venne curato da un angelo sopravvivendo al terribile contagio, mentre ogni giorno un cane gli portava il pane di cui sfamarsi.
Egli viene raffigurato tradizionalmente con gli abiti e gli attributi del pellegrino: mantello, bordone e conchiglia. Inoltre mostra una piaga sulla gamba ed è accompagnato da un cane che reca in bocca un tozzo di pane. La dedicazione dell’edificio a S. Rocco e la sua posizione di rilievo nel dipinto, alla destra della Madonna con Gesù Bambino, ci ricordano inoltre come spesso questi edifici sacri si trovassero lungo le vie percorse dai pellegrini e dai mercanti che ne invocavano la protezione.
S. Sebastiano, soldato originario della Gallia, membro dell’esercito di Diocleziano, subì un terribile martirio prima trafitto da innumerevoli frecce e poi colpito da pesanti bastonate, per aver difeso i cristiani rinchiusi nelle carceri. Anch’egli viene tradizionalmente invocato contro la peste.

Link esterni
Approfondimenti

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Info

cattedrale
Cattedrale di Alba
diocesi
Alba
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
Strada Provinciale 53, 12070, Levice, CN
tel
0173 833114

Servizi

accessibilità
no
accoglienza
sconosciuto
didattica
sconosciuto
accompagnamento
sconosciuto
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

© 2013 2017 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl