Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Maria Vergine Assunta

Diocesi di Novara ( sec. XIV; XVII; XVIII )

Via Albertoletti, 41, Orta San Giulio, Novara

La chiesa si trova al culmine di una salita pavimentata con ciottoli di fiume (salita della Motta) fiancheggiata da palazzi e, essendo Orta uno dei più famosi luoghi per il suo Sacro Monte, si può pensare a questa ascesa come una sorta di “percorso di redenzione”; la chiesa è affiancata da un campanile tardoromanico del 1505, costruito con massi granitici squadrati e caratterizzato da una cella campanaria con monofore, bifore e trifore.
La facciata “giallo oro” si presenta con una struttura a salienti “ammorbidita” dalle curve che richiamano il Barocco ed è abbellita da stucchi: essa culmina con una statua della Madonna e due angeli. La facciata è una ricostruzione del 1941 dell’architetto Carlo Nigra, mentre il protiro (al quale si accede per mezzo di tre scalinate, una centrale più antica e due laterali costruite successivamente) risale al ‘600.
L’architrave del portale, realizzato in serpentino d’Oira grezzo, è più antico del protiro stesso, forse con parti ricavate dalla chiesa di San Nicolao al monte e da quella di San Bernardino. La pietra di coronamento orizzontale è lavorata con motivi stilizzati e, al centro, vi è la sigla di san Bernardino; questi motivi sono ripresi anche nelle lesene. I capitelli hanno una simbologia romanica e fanno pensare a un’epoca anteriore, infatti si può notare che sono stati staccati dalla struttura precedente, specie in alto dove dovrebbero trovare un legame con la parte interna.La chiesa all’interno si divide in tre navate: quelle laterali sono divise da quella centrale con pilastri di granito i quali sorreggono gli archi a tutto sesto. L’attenzione viene però catturata dall’altare d’oro (legno dorato a bolo) in cui sono rappresentate scene tratte dall’Antico Testamento. L’abside è rivolta a monte (il pavimento per raggiungere l’altare è infatti lievemente in salita): la volta, sovrastante il coro, è completamente affrescata con angeli volanti, opera riconducibile ai fratelli Orgiazzi di Varallo. Sullo sfondo dell’abside vi è una pala lignea con un’aurea cornice la quale rappresenta la Vergine Assunta in cielo: sulla base del quadro si può trovare l’iscrizione latina “Assumpta est Maria in coelum gaudent angeli” e la data, 1790, probabilmente riferita alla cornice di influenza tardo-barocca. La pala rappresenta gli apostoli che, in semicerchio, contemplano da una parte il sepolcro vuoto di Maria e dall’altra la Vergine Assunta fra la gloria degli Angeli. Solitamente si tende ad attribuire questa tavola a Fermo Stella da Caravaggio, anche se non si hanno notizie certe.Il coro è realizzato in noce e, sulle pareti sopra di esso, vi sono alcuni dipinti, due di questi, rappresentanti angeli musicanti, sono attribuiti al Morazzone, mentre gli altri due, attribuiti al Legnani, raffigurano rispettivamente l’Immacolata Concezione e il transito della Madonna.

La chiesa risale alla seconda metà del ‘400: fu costruita dall’architetto Nicolao Monti nel 1485. Inizialmente venne intitolata a santa Maria della Consolazione: la chiesa infatti fu eretta per un voto fatto dalla comunità Ortese, nel caso fossero sopravvissuti alla pestilenza che dilagava in quegli anni. Si dice che la chiesa fosse stata costruita in un luogo dove ne era già presente una più antica, fondata da san Giulio, la cui esistenza era già documentata a partire dal 1217. Nel secolo successivo la chiesa venne intitolata alla Madonna dell’Assunta: ciò accadde ufficialmente nel 1560, quando essa ottenne diritti parrocchiali, anche se, nei documenti ufficiali, il titolo di parrocchiale di Santa Maria Assunta apparve soltanto verso il 1700.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Dom chiuso

PRIMAVERA ESTATE:
da aprile a metà ottobre è aperta con continuato dalle ore 9,30 - alle ore 17,45

INVERNO
da ottobre a marzo è aperta dalle ore 9,30 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 17.00

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Info

cattedrale
Cattedrale di Novara
diocesi
Novara
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
Via Albertoletti, 41, Orta San Giulio, Novara

Servizi

accessibilità
parziale
accoglienza
sconosciuto
didattica
sconosciuto
accompagnamento
sconosciuto
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

CASA MARIA AUSILIATRICE

Via Lungo Lago 64, PELLA, 28010, NO

CASA PER FERIE

0322969125 pella.ipi@libero.it

Leggi tutto

CENTRO DI SPIRITUALITA’ MARIA CANDIDA

Viale Cadorna 49, ARMENO, 28011, NO

CASA PER FERIE

0322900231 info@centromariacandida.it

Leggi tutto

CASA IMMACOLATA

VIA VITTORIO VENETO 113, VERBANIA, 28921, VB

CASA PER FERIE

0323403170 info@casaimmacolataverbania.it

Leggi tutto

© 2013 2022 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy