Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Restituto (Sauze di Cesana)

Diocesi di Susa ( sec. XI )

Via del Colle, 12, 10054 Sauze di Cesana (TO)

La chiesa parrocchiale di San Restituto sorge fuori dal centro abitato, sul ripido declivio destro del torrente Ripa, circondata da un basso muro di cinta in pietra che, sul fronte nord, segna il confine del vecchio cimitero. Il primo documento che attesta l’esistenza dell’edificio risale al XIII, ma è probabile, anche se non suffragato da documenti, che la chiesa sia stata costruita su un antico sacello dedicato, in epoca pagana, a una divinità protettrice delle fonti d’acqua in una zona ricca di acque sorgive
Un tempo la chiesa aveva la funzione di chiesa-fortezza: circondata da un muro difensivo e dalle mura massicce, serviva infatti da riparo alla popolazione in caso di scorribande e guerre. La facciata a capanna ospita un portico di tre campate, con archi a sesto ribassato, ed è coperto da volte a crociera intonacate e tinteggiate con tre piccole chiavi lavorate a fiore. Gli archi degli ingressi laterali del portico hanno il concio della chiave di volta decorato con il Giglio di Francia che ricorda l’appartenenza al territorio francese fin dal 1344. Il portale d'ingresso è incorniciato da un arco a tutto sesto, con lunetta e piattabanda sottostante, che si imposta su due semicolonne di pietra con capitelli scolpiti. La chiesa ha un'unica navata articolata in quattro campate, coperte da volte a crociera, intonacate e tinteggiate. L’area absidale è coperta da una volta a crociera ogivale, intonacata e dipinta, con costoloni in finta pietra e tondo decorativo centrale. Sulla fiancata destra della chiesa si trova la torre campanaria, simile ad altri campanili presenti nel Delfinato, si caratterizza, nella parte inferiore, per una struttura massiccia, segnata da piccolissime feritoie, alleggerita in sommità da due livelli di grandi trifore su colonnine binate e capitelli a stampella. La cuspide a base ottagonale e gli acroteri, posti sugli angoli, sono in conci di pietra di disegno nitido; una sfera con croce metallica conclude la struttura. Alla base del campanile sono stati ricavati alcuni spazi che ospitano la sacrestia, una cappella e l’antico coro. L’interno della chiesa non conserva molte decorazioni pittoriche. Tutte le membrature portanti sono state decorate a finta pietra, mentre le altre superfici sono tinteggiate di azzurro con fasce decorative geometriche poste lungo le direttrici delle volte a crociera. L’abside è decorata da un affresco che simula un’architettura: quattro colonne con capitelli corinzi reggono un finto frontone di marmo a volute su cui è affrescata una piccola edicola con le rappresentazioni dei Santi Restituto, Giusto e Claudio. Sopra l’arco a sesto acuto si trova una pittura murale realizzata da Pietro Vamala nel 1847 e che rappresenta Cristo con la croce circondato da due Santi. L’abside ospita inoltre un dipinto realizzato intorno alla metà del XVII secolo dal pittore-canonico Jacques Roux e che raffigura San Restituto e Santo Stefano che adorano l'Eucaristia.

La festa di San Restituto cade il 29 maggio e viene celebrata l’ultima domenica del mese. Il Santo gode di una diffusa tradizione devozionale nel territorio. Alcuni studiosi non sono concordi sull’appartenenza di San Restituto alla legione Tebea, un gruppo di 6600 soldati chiamati in Oriente al servizio di Massimiano che comandava con crudeltà di combattere i celtogalli. La Legione si oppone, in nome del Dio Cristiano, agli ordini dell’imperatore. Questi ordina dunque l’uccisione di alcuni dei suoi membri. Alcuni militi, tra cui forse San Restituto, riescono a fuggire lungo il corso del Rodano e giungono fino a Marsiglia passando per le valli piemontesi e diffondendo il messaggio cristiano. Il culto del santo ha avuto larga diffusione locale proprio come santo soldato armato a protezione della popolazione di Sauze di Cesana. Prima del furto della Statua del Santo, avvenuta nel 1983, questa veniva portata, insieme alla reliquie, in processione.

Liens externes
Accessibilité
Lun-Dom chiuso

Celebrazioni: Venerdì Santo in occasione della Via Crucis, Festa Patronale ultima domenica di maggio, Festa dell’Assunta 15 agosto, Festa della Madonna del Rosario prima domenica di ottobre, Festa di Ognissanti 1 novembre
Luglio/Agosto: mercoledì ed sabato ore 16-18. Settimana di ferragosto: tutti i giorni 16-18
In altri periodi dell’anno aperta su richiesta previo appuntamento

Le site pourra être visité durant l'horaire indiqué sauf en cas de célébrations liturgiques

Lun-Dom -

Infos

cathédrale
Cattedrale di Susa
diocèses
Susa
type d'édifices
Chiese e comunità parrocchiali
adresse
Via del Colle, 12, 10054 Sauze di Cesana (TO)
port.
347/5960960
email
amicisanrestituto@gmail.com
web
http://www.sanrestitutodel

Services

accessibilité
no
accueil
true
didactique
inconnu
accompagnement
inconnu
bookshop
inconnu
restauration
inconnu

OÙ DORMIR À PROXIMITÉ

CIRCOLO INTERPARROCCHIALE CASA ALPINA “GIOVANNI XXIII”

FRAZ. BESSEN HAUT SNC 1, SAUZE DI CESANA, 10054, TO

CASA PER FERIE

0122755882 / 3408006828 casa_alpi_bessen@libero.it

Lire tout

Casa per ferie Beato Rosaz

Via Carlo Ferragut 4, Cesana Torinese, 10554, TO

Casa per ferie

0122 897304 beatorosaz.cesana@gmail.com

Lire tout

CASA PER FERIE PIER GIORGIO FRASSATI

VIA MARIO FERRAGUT 32, CESANA TORINESE, 10054, TO

CASA PER FERIE

3406225429 casapgfrassati@gmail.com

Lire tout

© 2013 2023 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy