Logo-orizzontale
Facebook Share Twitter Tweet

Dec 13 - Feb 28 Exhibitions

Barocco Sacro in Diocesi di Tortona

Il progetto dedicato al Barocco Sacro in Diocesi di Tortona, promosso dall’Ufficio Beni Culturali, nasce all’interno dei piani di valorizzazione interdiocesani, coordinati dalla Consulta Ecclesiastica del Piemonte e della Valle d’Aosta, insieme alla Regione Piemonte ed è stato realizzato grazie al contributo stanziato dalla Cei con i fondi provenienti dall’8x1000.
L’obiettivo iniziale era realizzare una mostra dedicata al Barocco negli spazi del Museo Diocesano di Tortona, coinvolgendo i diversi Istituti Culturali (Museo, Archivio, Biblioteca). Contemporaneamente dal Museo avrebbe dovuto avere origine un percorso tematico sul territorio diocesano, dove le tappe sarebbero state alcune chiese dei secoli XVII e XVIII, aperte grazie ai volontari delle associazioni culturali che da anni collaborano alla valorizzazione del patrimonio culturale della Diocesi tortonese.
L’emergenza sanitaria, tutt’ora in corso, non ha permesso di rispettare l’idea iniziale, ma la volontà di non far venir meno la funzione del Museo, come promotore di cultura e luogo di incontro della comunità, ci ha portato a ripensare il progetto, in forma digitale. È così che siamo approdati, grazie alla collaborazione della Radio diocesana e al lavoro di un giovane regista, Davide Novello, che fa parte della associazione locale di volontari per i beni culturali (SIPBC), alla realizzazione di cinque video che raccontano, in pillole, il Barocco Sacro in Diocesi di Tortona, con l’intento di far notare al pubblico dettagli delle nostre chiese che magari non hanno mai notato e incoraggiarli così ad andarli a scoprire di persona.
Il primo video è stato realizzato nel Polo Culturale Diocesano, dove ad ottobre è stata allestita una piccola esposizione di documenti cronologicamente inseribili nel periodo preso in esame. In particolare si è voluto raccontare, con carte d’archivio, testi antichi e oggetti d’arte, la storia di due vescovi milanesi che in quegli anni occuparono la cattedra di San Marziano, Mons. Paolo Arese e Mons. Carlo Settala. A raccontare nel video questo periodo storico è stato Don Maurizio Ceriani, Direttore della Scuola Diocesana di Teologia.
Gli altri quattro video sono stati girati sul territorio, scegliendo alcuni significativi edifici che potessero meglio rappresentare l’ideale architettonico dei secoli XVII e XVIII: la chiesa di San Giacomo e l’oratorio di San Rocco a Tortona, la Collegiata di Sant’Andrea a Novi Ligure, la Basilica di San Pietro a Broni. Dalla collaborazione con i parroci nascono così questi brevi racconti, che vanno a toccare anche gli aspetti di devozione propri delle differenti realtà diocesane. Santi pellegrini come San Contardo a Broni, San Rocco e San Giacomo, titolari delle omonime chiese a Tortona, o simulacri come quella della Madonna Lagrimosa a Novi Ligure, ancora oggi, dopo tanti secoli, mantengono forti legami e sentimenti di fede nelle rispettive comunità.
In attesa quindi di aprire nuovamente le porte del Museo Diocesano ai visitatori e di poter proporre delle visite accompagnate dai volontari del progetto “Chiese Aperte” nei luoghi del barocco, da domenica 13 dicembre e nelle quattro domeniche successive, fino al 10 gennaio 2021, sui social del Polo Culturale Diocesano, sul sito del Museo www.muditortona.net e su quello di Radio PNR www.radiopnr.it potrete vedere i cinque video sul Barocco sacro in Diocesi di Tortona.
La mostra sul Barocco resterà allestita negli spazi del museo sino alla fine di febbraio 2021.

tel
0131.816609
mail
beniculturali@diocesitortona.it
web
www.muditortona.net

© 2013 2021 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy