Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Cappella di San Rocco

Diocesi di Mondovì ( sec. XV )

Strada Provinciale 103, 12070 Mombarcaro, CN

La costruzione della cappella di San Rocco si riconduce al XV secolo. Sorge su un poggio da cui è possibile ammirare campi seminati e ben coltivati. Sulla destra si scorgono la valle Bormida, Prunetto, Levice, Bergolo e persino la punta del Monte Rosa. Sulla sinistra le colline che costeggiano il Belbo, la valle di Murazzano e sullo sfondo il Monviso.
Nel corso dei secoli San Rocco è stata oggetto di diverse riplasmazioni ed è stata utilizzata più volte come lazzeretto.
L’esterno semplice con struttura porticata antistante nasconde uno scrigno di affreschi, opera di Antonino Occello da Ceva. Pittore di area monregalese nato ad inizio Cinquecento, proviene da una nobile casata che annovera altri frescanti.
Sulla parete absidale alcuni dei santi prediletti nelle Langhe incorniciano l’altare: Sant’Antonio abate ai cui piedi si trova un cinghiale in miniatura, San Michele Arcangelo, San Bernardo d’Aosta, San Rocco, dedicatario della cappella, e San Sebastiano.

La parete destra, integralmente coperta da affreschi, è articolata in tre registri: in quello in alto, è raffigurato il Martirio di san Sebastiano posto sullo sfondo di un paesaggio collinare che ricorda quello delle Langhe. In quello mediano, organizzato in quattro scene, vi sono la Trinità, Le tentazioni di sant’Antonio Abate, Il miracolo di santo Domingo della Calzata; un santo non identificato con in mano un mazzo di frecce. In basso infine è esemplata la Cavalcata dei Vizi, ovvero la raffigurazione dei sette vizi capitali, incarnati da personaggi che cavalcano animali simbolici.

La cavalcata dei Vizi

In età medievale la simbologia dei vizi, soprattutto nelle zone agresti, era molto semplice e si prefiggeva lo scopo di far comprendere correttamente al popolo i peccati e la conseguenza dell’inferno. I modelli ispiratori erano spesso quasi puerili e non era rara la raffigurazione dell’uomo inghiottito dalle fauci di un mostro, il Leviatano, a simboleggiare la dannazione.
Talvolta, la Cavalcata era affiancata dalla Sfilata delle Virtù.

Nell’affresco di Mombarcaro, datato ad inizio Cinquecento, la Sfilata si pare con un diavolo nero pronto a tirare i Vizi nella bocca di un mostro dalle sembianze di un coccodrillo. La catena di questo demone stringe il collo di ogni personaggio, a ricordare la pena destinata ai peccatori. Nell’ordine compaiono la Superbia, rappresentata da un uomo con la corona in testa e la spada in mano che cavalca un leone. L’Avarizia incarnata da una donna che cavalca un cane che tiene in bocca un osso, seguita dalla Lussuria che si specchia e scopre una gamba. Di seguito l’Invidia, che con l’indice addita gli altri e la Gola intenta a bere a cavallo di un lupo. Infine, l’Ira, che si trafigge il petto con un pugnale e l’Accidia, una donna trasandata a dorso di un asino.

External links
Insights
Lun-Dom 09:00 - 18:00

The building may be visited at the times indicated unless a religious function is in progress

Info

cathedral
Cattedrale di Mondovì
diocese
Mondovì
type of building
Antiche cappelle
address
Strada Provinciale 103, 12070 Mombarcaro, CN
tel
0174.97133
mail
mombarcaro@tiscali.it

Services

accessibility
parziale
reception
true
educational
unknown
guides
unknown
bookshop
unknown
food venue
unknown

ACCOMMODATIONS NEARBY

VILLAGGIO ELIM

FRAZIONE PRANDI 1, SAN BENEDETTO BELBO, 12050, CN

OSTELLO

0173796172 videlpi@tiscali.it

Read all

EX PARROCCHIALE SAN BOVO

LOCALITA' SAN BOVO 1, CASTINO, 12050, CN

Locali ex parrocchiali

3661964726 tomashlavaty@icloud.com / curia@alba.chiesacattolica.it

Read all

CASA DIOCESANA ALTAVILLA

LOCALITA' ALTAVILLA 29, ALBA, 12051, CN

CASA PER FERIE

0173440686 c.diocesana.altavilla@ilramo.it

Read all

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl