Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Bartolomeo

Diocesi di Susa ( sec. XIII )

via San Bartolomeo, 10051, Avigliana (TO)

La chiesa si trova su un breve cordone di origine morenica poco distante dal lago piccolo di Avigliana e che, nel Medioevo, veniva chiamato lago di San Bartolomeo. Il piccolo sacello a navata unica e che termina in un’abside semicircolare, sorge nell’omonima località che, dalla fine del XII secolo, era sede di un antico nucleo monastico benedettino in dipendenza dalla Sacra di San Michele. La prima attestazione documentaria sulla chiesa di San Bartolomeo risale al 1232, ma è probabile che l’edificio sia più antico, forse edificato alla fine dell’XI secolo. Si conservano infatti alcune tracce architettoniche romaniche, come l’ingresso a nord, ora chiuso, e il campanile. Tra il XIII e il XIV secolo sono stati aggiunti alcuni elementi gotici, come, ad esempio, il catino absidale a ogiva. Tra il XVI e il XVII secolo il complesso fu di proprietà del Seminario di Giaveno, ma, persa la funzione religiosa, la cappella ha subito diversi stadi di abbandono: venduta a privati tra il Settecento e l’Ottocento, è stata adibita a fienile e, in seguito, l’edificio è divenuto di proprietà statale passando solo di recente al comune di Avigliana. L’interno si presenta oggi piuttosto spoglio e poche sono le tracce pittoriche ancora visibili, grazie a un restauro effettuato nel 2011. La scoperta degli affreschi si deve però ad Augusto Cavallari Murat, ingegnere poi membro della Deputazione di Storia Patria e docente universitario a Torino, che nel 1934 aveva ripulito da uno strato di pittura una scena dell’affresco con gli episodi della vita di San Bartolomeo posto sulla parete sud. I dieci episodi della vita del santo sono stati realizzati da Bartolomeo Serra e bottega intorno alla metà del XV secolo. È però probabile che tutte le pareti della chiesa fossero decorate ad affresco. In prossimità dell’arco trionfale, infatti, vicino alla finestra monofora, si trova un riquadro in cui è raffigurato lo stemma dei Piossasco, famiglia in possesso di alcuni feudi vicino ai laghi di Avigliana e i cui membri, al tempo, ricoprivano cariche religiose presso la Chiusa di San Michele e nella castellania di Giaveno.

A livello devozionale, quello di San Bartolomeo è l’unico sito dedicato al santo nella zona. La presenza di tale culto si spiegherebbe tramite la dipendenza dal seminario di Giaveno e in cui erano presenti alcune reliquie del Santo, motivo di pellegrinaggio.

Link esterni
Accessibilità

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Info

cattedrale
Cattedrale di Susa
diocesi
Susa
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
via San Bartolomeo, 10051, Avigliana (TO)

Servizi

accessibilità
parziale
accoglienza
sconosciuto
didattica
sconosciuto
accompagnamento
sconosciuto
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
true

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

Certosa 1515

Via Sacra di San Michele 51, Avigliana, 10051, TO

Casa per ferie

011 9313638 info@certosa1515.org

Leggi tutto

PARROCCHIA SAN GIOVANNI VINCENZO “CASA DEL PELLEGRINO”

PIAZZA SAN GIOVANNI VINCENZO 2, SANT’AMBROGIO DI TORINO , 10057, TO

ALLOGGIO PER PELLEGRINI

011939132 / 3336966120 romeoz@alice.it

Leggi tutto

CASA CANONICA S. ANTONINO

Piazza Libertà 26, Sant'Antonino di Susa, 10050, TO

CASA CANONICA

011 9649091 / 3470551903 sergiob.61@email.it

Leggi tutto

© 2013 2022 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy