Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Pieve di San Zaccaria (Rocca Susella)

Diocesi di Tortona ( sec. XII; XIX )

SP184, 27052, Ca' Nova, Rocca Susella, PV

La Pieve di San Zaccaria è si trova nella valle Ardivestra (tributaria di destra della valle Stàffora), si presenta a tre navate, scandite da pilastri di varia sezione. In questo corpo s'innestano due absidi, una minore, al termine della navata settentrionale ed una maggiore a conclusione della navata centrale.
La facciata e la controfacciata sono caratterizzate da una muratura listata che alterna fasce in arenaria e in laterizi. Dopo essere rimasta per molto tempo con un profilo a capanna, la facciata è stata trasformata secondo un prospetto a salienti, probabilmente sulla base di tracce riscontrate nella muratura.
L'interno non presenta più alcuna traccia d'intonaco, lasciando a vista il muro in pietra.
Internamente tra gli elementi architettonici, si segnalano due capitelli scolpiti, ai lati del presbiterio. Si tratta di due elementi posti a coronamento dei semipilastri a fascio. Il capitello meridionale raffigura l'anima del Buono strappata al Demonio da figure angeliche. Il pilastrino settentrionale, la cui decorazione in parte è perduta, è connotato da motivi a intreccio. Il capitello settentrionale, invece, mostra una scena di lotta con animali e uomini. Il pilastrino angolare a nord raffigura una sirena, quello a sud un animale rampante.
Il coro è coperto da una volta a botte.
Una parte della navata meridionale è stata ricostruita nel XX secolo, dopo l'abbattimento della casa parrocchiale.

La prima testimonianza storica della chiesa risale alla visita pastorale del 1561. Viene descritta come un edificio prossimo alla rovina, con navate laterali senza tetto, così come parte della navata centrale.
Nel 1577 gli ordini del visitatore apostolico Ragazzoni raccomandano il restauro della chiesa e la realizzazione di una casa parrocchiale per garantire la presenza in loco dell'arciprete. Nel 1589 la chiesa versava ancora in pessime condizioni.
Risale al 1602 la costituzione della Compagnia del Santissimo Sacramento, confraternita laicale atta a stimolare da un lato la devozione e le pratiche religiose e dall'altro la manutenzione e il decoro dell'altar maggiore in cui si conserva il Santissimo.
Tra il 1621 e 1628 venne istituita nella pieve anche la Compagnia del Santissimo Rosario, con finalità analoghe di culto mariano, conservazione e decoro dell'altare della Vergine. Delle due confraternite si ha notizia anche negli anni successivi.

Link esterni
Approfondimenti

BENE APERTO SU PRENOTAZIONE

Lun-Dom -

Si celebrano solo cerimonie religiose.

Info

cattedrale
Cattedrale di Tortona
diocesi
Tortona
tipologia edificio
Pievi
indirizzo
SP184, 27052, Ca' Nova, Rocca Susella, PV

Servizi

accessibilità
no
accoglienza
true
didattica
sconosciuto
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

CASA CANONICA PARROCCHIA DI SAN PIETRO

FRAZIONE GIAROLO 0, MONTACUTO, 15050, AL

CASA CANONICA

3939403564 donpaolopadrini@gmail.com

Leggi tutto

RIFUGIO PINETA

FRAZIONE PIUZZO 1, CABELLA LIGURE, 15060, AL

CASA PER FERIE

014365191 rifugiopineta@gmail.com

Leggi tutto

CASA CANONICA PARROCCHIA SS. MARTINO E STEFANO

Via Tripoli 35, SERRAVALLE SCRIVIA, 15069, AL

CASA CANONICA

014365191 parr.serravallescriv@libero.it

Leggi tutto

© 2013 2021 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy