Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Santuario della Bruceta, Cremolino (AL)

Diocesi di Acqui ( sec. XI; XV; XIX )

Regione Bruceta, 15010, Cremolino, (AL)

Gli storici acquesi, dal Biorci al Moriondo, collocano le origini e la storia di questo edificio intorno al sec. IX, nel periodo delle incursioni "saracene": la leggenda racconta che dopo un incendio, dovuto ad una di queste incursioni, dalle ceneri di una piccola cappella venne tratto in salvo, perfettamente intatto, il ritratto della Madonna dipinto su pietra e attualmente venerato nel Santuario. La Madonna, assisa in trono, tiene nella mano destra un libro e con il braccio sinistro stringe al seno il bambino, quest'ultimo è raffigurato nell'atto di benedire con la mano destra mentre nella sinistra tiene il globo terrestre sormontato da una croce. Tutto l'insieme, comprese le espressioni dei volti, richiamano le immagini delle icone.

Nel secolo XI la chiesa della “Bruceta”, dedicata alla Madonna delle Grazie, divenne, sotto il vescovo di Acqui S. Guido, parrocchia dipendente dalla Pieve di Molare; il documento edito più antico risale al 22 giugno 1473, giorno in cui Sisto IV decretò la soppressione di tre rettorie “extra oppidum” di Cremolino, rimaste prive di parrocchiani “già da lunghissimo tempo poiché gli abitanti dei loro borghi si erano trasferiti per motivi di sicurezza nella parte fortificata del villaggio, situata alla sommità del colle attorno al castello”. La Bruceta fu aggregata alla parrocchia di San Benedetto “intra moenia”.

Nelle relazioni parrocchiali del secolo XVIII e XIX si registra un continuo afflusso di fedeli che raggiunge il suo massimo nel 1818 in seguito al rinnovamento, da parte di Pio VII, del privilegio di indulgenza giubilare al parroco di Cremolino. Nel 1819 furono intrapresi, causa la ristrettezza degli spazi, i lavori di ampliamento dell’edificio che proseguirono fino a fine secolo: dell’edificio romanico si conserva solo l’abside semicircolare, attuale ingresso e il campanile, inseriti nella facciata ottocentesca.

L'edificio ottenne da Pio VII, il 19 maggio 1818, l'indulgenza del Giubileo in perpetuo per il giorno della festività del Nome di Maria ed oggi è denominato Santuario della Bruceta. Negli anni la devozione popolare è cresciuta e nel 2000 il Santuario è stato meta di pellegrinaggio in occasione del Giubileo.
La settimana del Giubileo si svolge dall'ultima domenica di Agosto alla prima di Settembre di ogni anno, durante la quale molti pellegrini salgono al Santuario per l'occasione delle varie celebrazioni.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Sab chiuso
Dom 12:00 - 14:00

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Sab -
Dom 12:00

Info

cattedrale
Cattedrale di Acqui
diocesi
Acqui
tipologia edificio
Santuari
indirizzo
Regione Bruceta, 15010, Cremolino, (AL)
tel
0143879081

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
sconosciuto
didattica
sconosciuto
accompagnamento
sconosciuto
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
true

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

CASA PER FERIE S. MARIA MAZZARELLO

VIA M. FERRETTINO 18, MORNESE, 15075, AL

CASA PER FERIE

0143887860 mornesecoll@fma-ipi.it

Leggi tutto

CASA PER FERIE MAZZARELLI

VIA S. M. MAZZARELLO 44, MORNESE, 15075, AL

CASA PER FERIE

0143875334 mornesemazz@fma-ipi.it

Leggi tutto

CASA CANONICA PARROCCHIA SS. MARTINO E STEFANO

Via Tripoli 35, SERRAVALLE SCRIVIA, 15069, AL

CASA CANONICA

014365191 parr.serravallescriv@libero.it

Leggi tutto

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl