Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Sacro Monte di Graglia

Diocesi di Biella ( sec. XVII; XIX )

Via del Santuario 1, 13895, Graglia, BI

Il Sacro Monte ed il santuario di Graglia si raggiungono risalendo il Monte Mombarone. La realizzazione del grandioso progetto iniziale ipotizzato dal parroco don Nicolao Velotti prevedeva l’articolarsi della “Nuova Gerusalemme”, a imitazione dei luoghi santi della Palestina, in un percorso che doveva scandirsi in cento cappelle (comprese tra il paese di Graglia e il Colle San Carlo), in molta parte mai realizzate e culminanti con il santuario dedicato alla Santa Casa di Loreto.
La costruzione di questa casa fu avviata nel 1616 e conclusa nel secolo successivo con una serie di modifiche apportate dall’architetto Vittone.
Il santuario a croce greca è sormontato da una cupola alta 38 metri e decorata da Fabrizio Galliani. Oltre alla cappella dedicata ai Santi Carlo, Grato e Amedeo di Savoia nel 1616, altre quattro con i relativi gruppi statuari policromi sono visibili nel santuario: quella del Presepio, dell’Adorazione dei Magi, della Circoncisione e della Presentazione al Tempio. Sul portone dell’edificio detto dei “Gastaldi” si trova un affresco con la Sindone.

L’edificio principale del Sacro Monte di Graglia è il grande santuario. Impostato su una pianta a croce greca è sormontato da una cupola ottagonale, decorata nel 1870 da Fabrizio Galliani che vi dipinse un finto cupolino. Furono le numerose grazie e miracoli (per lo più guarigioni, citate da padre Andrea Pozzo nel suo “Ragguaglio” e presentate all’esame dell’autorità ecclesiastica) ottenuti dai fedeli pregando davanti al’immagine taumaturgica della Madonna col Bambino Gesù a sviluppare una forte devozione popolare, per cui don Agostino pensò di inserire la cappella al centro del maestoso santuario. Finanziatore fu il duca Carlo Emanuele II di Savoia, che incaricò Pietro Arduzzi di disegnare il complesso. La prima pietra del santuario fu posta nel 1659, ma per diverse cause l’edificio fu completato solo nella seconda metà del Settecento per merito di don Carlo Giuseppe Gastaldi. In età napoleonica fu utilizzato come Collegio Imperiale.
All’interno spicca l’ottocentesco altare maggiore in marmo policromo, opera del maestro Catella di Lugano, realizzato su disegno del gragliese Perratone e sormontato dalla tela con Santa Caterina trasportata dagli angeli, la Madonna col Bambino, san Carlo Borromeo e il beato Amedeo di Savoia. Gli altari laterali sono ornati dalle opere del bergamasco Piccinardi, con il Transito di san Giuseppe e il San Gerolamo con Santa Paola.
Pregevole è poi il chiostro che mostra al centro il Burnell, una fontana in pietra di antica fattura (1715) da cui sgorga perennemente abbondante acqua.
Infine annesse al santuario vi sono le quattro cappelle. Insieme alle sette che si trovavano lungo il sentiero per il colle di San Carlo, costituiscono una piccola parte delle cento previste dal progetto originario. Furono costruite tra il 1664 ed il 1684, sono affrescate e contengono statue in terracotta policroma attribuite agli statuari lombardi Francesco Pozzi e Carlo Pagano. Quelle a nord, con accesso esterno al santuario, sono dedicate all’Adorazione dei Magi, alla Presentazione al tempio di Gesù e alla Circoncisione, mentre quella a sud, con accesso diretto, è dedicata alla Nascita di Gesù. Le restanti cappelle furono invece edificate sul Colle San Carlo e si presentano ridotte allo stato di ruderi.

Approfondissements
Lun-Dom 08:00 - 12:00 14:00 - 18:00

Santuario: nell'orario legale l'apertura è dalle 08 alle 12 e nel pomeriggio dalle 14 alle 19.30.

Lun 08:00 - 18:00
Mar 08:00 - 01:00
Mer-Dom 08:00 - 18:00

Il percorso del Sacro Monte è aperto tutto l'anno dal lunedì alla domenica

Le site pourra être visité durant l'horaire indiqué sauf en cas de célébrations liturgiques

Lun-Sab 16:30
Dom 11:00 16:30

S. MESSE PREFESTIVE
Inverno 16.30
Estate 18.00
S. MESSE FESTIVE
Inverno 16.30
Estate 18.00
S. MESSE FERIALI
Inverno 11 e 16.30
Estate 11.00 e 18.00

Il Rettore è disponibile per colloqui personali e per le confessioni.
- Durante alcune delle S.Messe prefestive e festive è presente un confessore straordinario.
- In estate, dalle 17.00 alle 18.00 delle domeniche, nella Cappella della Madonna è celebrata l’Adorazione Eucaristica guidata.
- Nei venerdì, dalle 17.00 alle 18.00 si prega la Via Crucis.
- In Santuario è possibile la celebrazione di matrimoni e di battesimi.
- Previo accordo col Rettore è anche possibile organizzare giornate di ritiro spirituale per singoli o gruppi.
Per informazioni sul servizio religioso contattare il Rettore al n. 015 442260.

Infos

cathédrale
Cattedrale di Biella
diocèses
Biella
type d'édifices
Sacri monti
adresse
Via del Santuario 1, 13895, Graglia, BI
tél
015.442200
port.
328.5827556
email
info@santuariodigraglia.it
web
www.santuariodigraglia.it/

Services

accessibilité
si
accueil
true
didactique
inconnu
accompagnement
inconnu
bookshop
inconnu
restauration
true

OÙ DORMIR À PROXIMITÉ

B&B Verde Musica

Via Cavour 10, Borgofranco d’Ivrea, 10013, TO

Bed & Breakfast

3490835837 bbverdemusica@gmail.com

Lire tout

CASA PER FERIE LA STEIVA

VIA GIOVANNI FLECCHIA 99, PIVERONE, 10010, TO

OSTELLO

3397219024 ostellolasteiva@gmail.com

Lire tout

OSTELLO IVREA CANOA CLUB

VIA DORA BALTEA 1/D, IVREA, 10015, TO

OSTELLO

3280999579 info@ostelloivrea.it

Lire tout

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl