Logo-orizzontale

Cappella del Saint Sudaire

Diocesi di Aosta ( sec. XV )

Sulla strada che collega Verrés a Issogne si trova una piccola cappella caratterizzata da una particolare architettura, col tetto che si prolunga oltre il corpo principale, formando una sorta di portico retto da due massicce colonne.

Leggi tutto

Cattedrale di Santa Maria Assunta

Diocesi di Aosta ( sec. IV; XI; XIX )

Fondata alla fine del IV secolo, la cattedrale di Aosta è stata riedificata nell'XI secolo. Importanti trasformazioni avvenute nei secoli XV-XVI e XIX ne hanno modificato l'aspetto.

Leggi tutto

Chiesa Collegiata dei Santi Pietro e Orso

Diocesi di Aosta ( sec. V; XII; XVIII )

Sorta fuori dalla cinta muraria dell'antica Augusta Praetoria, la Chiesa Collegiata dei Santi Pietro e Orso è la chiesa cittadina più importante dopo la cattedrale. E' annesso il celebre chiostro con capitelli istoriati del XII secolo.

Leggi tutto

Chiesa di Santo Stefano

Diocesi di Aosta ( sec. XV; XVIII )

La fondazione della chiesa di Santo Stefano di Aosta risale ad epoca paleocristiana. Ricostruita nel XV secolo, è stata ristrutturata nel terzo decennio del Settecento assumendo l'aspetto attuale.

Leggi tutto

Museo del Tesoro della cattedrale di Aosta

Diocesi di Aosta

Il Museo del Tesoro della cattedrale di Aosta presenta una significativa selezione del patrimonio d'arte sacra della Valle d'Aosta..

Leggi tutto

Gotico aostano e modelli d'oltralpe

Gotico_aostano_e_modelli_d_oltralpe

Aosta e la sua Valle guardano di là delle Alpi, quasi schivassero pianura e bassa valle e l’italianizzazione incipiente. La Collegiata è il cantiere in cui si mescolano differenti riferimenti stilistici ed operano artisti del legno quali Jeninus Braye, attivo per gli Challant. L’ambito culturale è quello dell’intaglio di derivazione ginevrina, a cui l’area aostana guarda con immutato interesse anche a cavallo di Quattro e Cinquecento. Dal Chiablese giungono Jean Vion e Jean de Chetro, che lavorano e si autoritraggono nel coro della Cattedrale, che ha molti punti di contatto con gli intagli della Cattedrale di Saint-Jean-de Maurienne dovuti forse al ginevrino Pierre Mochet. A Sant’Orso si recupera la limpidezza compositiva e d’intaglio del coro della Cattedrale di Saint-Claude nel Jura, un modello di una generazione precedente quella di Jean de Vitry nel 1465.

Filtra i risultati

Azzera

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl