Logo-orizzontale
Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Museo della Cattedrale di Sant'Evasio

Diocesi di Casale Monferrato

Piazza Nazzari di Calabiana 1, 15033 Casale Monferrato (AL)

Il sistema museale della diocesi di Casale nasce come progetto composto da una sede centrale il Museo Diocesano e da sedi satelliti dislocate sul territorio. Il voler creare sul territorio tanti piccoli musei gregari nasce dall’idea di non prelevare le opere dal loro contesto e nel tempo stesso vuol essere un modo per valorizzare ed utilizzare gli edifici che li contengono. Allo stesso tempo si da la possibilità al fruitore di riscoprire a trecentosessanta gradi un patrimonio storico, artistico, paesaggistico e culturale.
Attualmente di tutto il progetto si sono realizzati solo tre poli satelliti: il Museo del Tesoro del Duomo presso la Cattedrale di sant’Evasio, il Museo San Giacomo a Lu e il Santuario di Crea con il suo Sacro Monte, inserito nei Parchi Naturali della Regione Piemonte, da cui viene gestito.
Il Museo del Tesoro del Duomo, chiamato “Sacrestia aperta”, trova collocazione all’interno della Cattedrale stessa negli ambienti a servizio dell’edificio da cui ne deriva il nome e che tutt’ora sono utilizzati in modo ambivalente. Realizzato in più lotti è aperto dal novembre 2003 con l’inaugurazione del Deambulatorio, esso propone una duplice visita: quella storico-architettonica relativa agli ambienti museali e quella espositiva con una selezione di argenteria e una piccola pinacoteca.
L’apertura è garantita dall’Associazione Antipodes e dall’Arciconfraternita di Sant’Evasio che con i loro volontari, negli orari di apertura, garantiscono l’accoglienza e l’accompagnamento alla visita.

Il percorso museale “Sacrestie Aperte” della Cattedrale di S.Evasio, con ingresso alla BIGLIETTERIA-BOOK-SHOP da via Liutprando, ha inizio dal DEAMBULATORIO. Sulle sue pareti il restauro ‘800, ha collocato opere scultoree del XII-XVI sec. e porzioni della pavimentazione musiva dell’antico duomo romanico, databili al XII sec. raffiguranti episodi tratti dalle Sacre Scritture, scene di vita quotidiana e personaggi fantastici. Entrando nel CORRIDOIO DEI VESCOVI si possono ammirare opere di argenteria e oreficeria ad essi appartenute. L’andito in cui è collocato il lavabo di sacrestia in marmo introduce all’attuale SACRESTIA, qui le semplici linee architettoniche sono impreziosite dagli arredi lignei, dalle tele, dalle statue e dai bassorilievi marmorei provenienti dell’altare ‘500 di Sant’Evasio. Nell’absidale è esposta la Croce di Teodoro Paleologo, da lui donata al Duomo nel 1466. Una piccola porta introduce nella TORRE CAMPANARIA, la vecchia sacrestia del duomo, all’interno delle antiche armadiature lignee sono esposti suppellettili ecclesiastici, opere di oreficeria e manufatti tessili. Attraveso un angusto corridoio si giunge nella Cappella di S. Evasio progettata dall’Alfieri che conserva l’urna del Santo.
Il "Percorso archeologico dei sottotetti" ha inizio dalla scala ottocentesca che li raggiunge partendo dal deambulatorio. Durante la salita si ammira la struttura muraria dell’abside medievale in cui spiccano le aperture della monofora del lato sud e l’accesso alla loggia absidale esterna. Raggiunto l’accesso ai sottotetti una passerella metallica si snoda tra una campata e l’altra sospesa sull’estradosso delle volte. Di volta in volta, emergono dapprima il coronamento ad archetti pensili della navata centrale e poi, le strutture antiche della navata minore intervallate dal transetto con la bifora. Dove il percorso sembrerà concludersi, il visitatore potrà immergersi nelle membra dell’architettura medievale per raggiungere gli elementi decorativi più nascosti e ritrovarsi, dopo una discesa verticale nello spessore di muro, nei matronei dell’atrio per poi scendere nell’atrio.

Link esterni
Lun-Gio chiuso
Ven-Sab 09:00 - 12:00 15:00 - 18:00
Dom 15:00 - 18:00

Nel mese di gennaio e febbraio il museo rimane chiuso a meno di eventi, in tale periodo è possibile effettuare le visite su appuntamento.
Per visite su appuntamento chiamare 0142.452219 dal martedì al venerdì dalle ore 9:00 – 12:00
Il Percorso archeologico dei sottotetti è visitabile la domenica pomeriggio del secondo fine settimana di ogni mese con partenze delle visite alle 15:00, 16:00 e 17:00 o su prenotazione.

Lun-Dom -

Info

cattedrale
Cattedrale di Casale Monferrato
diocesi
Casale Monferrato
tipologia edificio
Musei ecclesiastici
indirizzo
Piazza Nazzari di Calabiana 1, 15033 Casale Monferrato (AL)
tel
0142452219
cel
3355346648
mail
beniculturali@diocesidicasale.191.it

Servizi

accessibilità
no
accoglienza
true
didattica
true
accompagnamento
true
bookshop
true
punto ristoro
sconosciuto
Biglietto intero 5.0 € Il biglietto intero si intende di € 5,00 per la Sacrestia aperta e di € 5,00 per il Percorso archeologico dei sottotetti.
Biglietto ridotto 4.0 € Il biglietto ridotto si intende di € 4,00 per la Sacrestia aperta e di € 4,00 per il Percorso archeologico dei sottotetti.
Biglietto intero cumulativo 8.0 € Biglietto intero per visita alla Sacrestia aperta e al percorso archeologico dei sotottetti
Biglietto ridotto cumulativo 6.0 € Biglietto intero per visita alla Sacrestia aperta e al percorso archeologico dei sotottetti
Tessera M.O.M.U. (ridotta) 8.0 € La tessera ridotta è valida solo per i ragazzi fino ai 18 anni.
Tessera M.O.M.U. (intera) 10.0 € Tessera della Città di Casale Monferrato che permette la visita annuale dei seguenti siti: Cattedrale di Sant'Evasio, Museo Civico Città di Casale, Sinagoga, Santuario di Crea con il Sacro Monte, Museo San Giacomo a Lu, Centro di Interpretazione del paesaggio del Po a Frassineto Po, Museo Etnografico "Coniolo il paese che visse due volte", Ecomuseo della pietra da cantone a Cellamonte.

© 2013 2017 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl