Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Cappella della beata Caterina Mattei

Diocesi di Torino ( sec. XIX )

Via Caterina Mattei, 12030 Caramagna Piemonte (CN)

La cappella della Beata è situata nel cuore del centro storico medievale di Caramagna, nel quartiere Vezza, al primo piano della casa che fu di Cristoforo Capelli, protettore di Caterina dopo la fuga da Racconigi. Dopo la sua morte, la casa divenne un luogo di venerazione, poi trasformata nell’Ottocento in luogo di devozione per volontà del teologo Giacomo Gallo. Il caseggiato, oggi di proprietà comunale, è stata sottoposto a un importante intervento di restauro che ha permesso di riportare in luce il grande affresco collocato sulla facciata in mattoni rossi, che ritrae Caterina in atto di donare il suo cuore mistico a Gesù.
All’interno la cappella conserva gli arredi originari, dipinti e oggetti appartenuti alla Beata.

Nata nel 1486 a Racconigi da umile famiglia, Caterina si distingue fin dall’infanzia per carità e ardore mistico, che la portano ad adottare uno stile di vita rigoroso, improntato al modello di Santa Caterina da Siena e a maturare la sua vocazione, che culmina a 27 anni con la decisione di divenire terziaria domenicana. Ben presto la sua fama si diffonde: protetta da Claudio di Savoia-Racconigi, si interessa a lei anche Gianfrancesco Pico della Mirandola, nipote del più noto Giovanni. Caterina è apprezzata per le sue doti umane, spirituali, taumaturgiche e profetiche. Sospettata di stregoneria a causa dell’accreditata capacità di visioni, di traslazione, di ubiquità e segnata dalle stimmate, viene processata dall’Inquisizione. Una volta prosciolta e morto il suo protettore Claudio di Savoia-Racconigi, nel 1524 è costretta a rifugiarsi a Caramagna dove è accolta nella casa della famiglia Capelli. Nel 1546 stila il suo testamento funebre nel quale indica le sue ultime volontà e il desiderio di essere seppellita a Garessio. Muore il 4 settembre 1547 a Caramagna, assistita da una frate benedettino dell’abbazia di Santa Maria. Il giorno seguente è trasferita a Garessio dove si conserva l’urna con le spoglie. E’ proclamata beata il 9 aprile 1808 da papa Pio VII.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Dom chiuso

La cappella è visitabile su prenotazione tramite il sito web alberogrande.it
Aperture straordinarie nel mese di settembre in occasione delle celebrazioni per la beata Caterina.

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Info

cattedrale
Cattedrale di Torino
diocesi
Torino
tipologia edificio
Antiche cappelle
indirizzo
Via Caterina Mattei, 12030 Caramagna Piemonte (CN)
mail
alberograndecaramagna@gmail.com
web
www.alberogrande.it

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
true
didattica
sconosciuto
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

B&B CASALE

CORSO REGINA ELENA 1, RACCONIGI, 12035, TO

Bed & Breakfast

017286479 / 3488823238 giulianna@bbcasale.com

Leggi tutto

CASA del PELLEGRINO

VIA S. GIOVANNI BOSCO 30, VILLANOVA d'ASTI, 14100, AT

CASA PER FERIE

0141948447 cdelpellegrino.villanova@gmail.com

Leggi tutto

CASA DI OSPITALITA’ RELIGIOSA”IL SEMINARIO”

PIAZZA VITTORIO VENETO 1, ALBA, 12051, CN

CASA PER FERIE

3669061492 / 3396267872 info@seminarioalba.it / prenotazioni@seminarioalba.it

Leggi tutto

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl