Logo-orizzontale
Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Giovannino

Diocesi di Casale Monferrato ( sec. XVII )

Strada San Giovannino 12, 15033 Casale Monferrato (AL)

La fondazione della chiesa risale al 1685, a spese del viceparroco della cattedrale Pietro Guglielmo Bonatti, il quale la fece costruire sotto il titolo di S. Maria Vergine delle Grazie e dei SS. Giovanni Battista e Rocco. La fabbrica venne terminata e consacrata nel 1687. Secondo Giuseppe Antonio De Morano prima [1795] e, successivamente, Domenico Prola [1974] il progetto dovrebbe essere opera di Sebastiano Guala; viene invece attribuito a Giovanni Battista Scapitta da Emma Cornaglia [1968]. Nel 1712 si formò una cappellania laicale con i beni donati da Agostino Belloste di Parigi, la cui famiglia detenne il patronato della chiesa per tutto il Settecento. La proprietà passò agli inizi del XIX secolo alla famiglia Mellana, fino alla morte dell’ultimo illustre discendente, l’avvocato casalese Filippo Mellana (1810-1874). Dopo il 1879 gli eredi cedettero all’asta i beni, che vennero acquistati dall’Ente Morale Fondazione Leardi, il quale, a sua volta, con atto di donazione datato 1977, ne cedette la proprietà alla Parrocchia di Santa Maria del Tempio.
L’edificio a pianta centrale è inglobato nei fabbricati civili della casa canonica. L’ingresso posto ad est è preceduto da un pronao poligonale a tre campate sormontato da volte a crociera. L’interno della chiesa si presenta a pianta ottagonale, con lati maggiori posti sugli assi principali e i cui lati minori ospitano quattro nicchie contenenti le statue raffiguranti la Vergine, il Sacro Cuore, San Giovanni Battista e San Rocco. Sul lato maggiore a destra dell’ingresso, in una nicchia, è inserito il busto marmoreo dell’Avv. Filippo Mellana, con epigrafe che ne ricorda la sepoltura in situ. Nel registro superiore, sono raffigurate tre scene riguardanti la vita di San Giovanni Battista: l’annuncio della nascita a Zaccaria, la nascita e la decollazione. Sulla trabeazione si innesta una cupola a base ottagonale, nella quale vengono fatte proseguire le lesene angolari sottostanti con motivi floreali lungo i costoloni, e che culmina in un ottagono nel quale è raffigurata la colomba dello Spirito Santo. Sulle quattro vele minori sono rappresentati i profeti Isaia, Geremia, Ezechiele e Daniele, mentre sulla vela che si innesta sopra il presbiterio viene raffigurato San Giovanni Battista nell’atto di ammonire i fedeli alla conversione, circondato da angeli musicanti ripresi anche nel resto della volta. Il presbiterio a pianta quadrangolare è sormontato da una volta a crociera e ospita tre tele databili al XVIII secolo: nel dipinto sopra l’altare, è rappresentata la Madonna delle Grazie tra i SS. Evasio e Rocco e in lontananza s’intravede la torre di S. Stefano di Casale M.to; a destra è rappresentata la Madonna assunta in cielo tra S. Giovannino e S. Sebastiano; a sinistra una tela raffigurante la Madonna col bambino e S. Isidoro in preghiera, in lontananza vi è un angelo al lavoro nei campi.
I sotterranei della chiesa presentano elementi riconducibili alla presenza di un edificio antecedente a quello attuale, verosimilmente un antico convento di frati cappuccini. È presente una galleria sotterranea che, secondo alcune ipotesi, si sarebbe dovuta collegare alla chiesa di Santa Maria del Tempio e alla cattedrale. Una delle camere presenta un pavimento in cotto digradante verso un pozzo circolare.

L’intitolazione della chiesa alla S. Maria Vergine delle Grazie e ai SS. Giovanni Battista e Rocco deriva dalla tradizione che ne vede il culto strettamente legato alla vita campestre e al lavoro nei campi, fortemente sentito ancora oggi dalle comunità locali. Questa devozione pare essere antecedente alla fondazione dell’attuale chiesa e risalire alla presenza del convento di frati Cappuccini in situ.
San Giovanni Battista è l’unico santo, insieme alla Vergine Maria, che viene ricordato nella liturgia oltre che nel giorno della sua morte (29 agosto), anche in quello della sua nascita (24 giugno). Nell’apparato pittorico della chiesa vengono riproposti questi eventi in due affreschi: a sinistra dell’ingresso viene rappresentata la nascita del Santo, mentre, a destra, viene raffigurata la sua morte nel momento in cui Salomè riceve la testa del Battista su un vassoio come dono da parte di Erode. Al Santo sono dedicate le funzioni del mese di giugno, con la novena che inizia la sera del giorno 15, per terminare il 24 (celebrazione della natività), in occasione della quale viene portata in processione la statua del Battista fino all’antica cappella dedicata alla Madonna, collocata in rione Cerreto sulla vecchia strada per Santa Maria del Tempio, per la benedizione del lavoro nei campi. La processione ritorna poi alla chiesa per la celebrazione della Santa Messa. Il 29 agosto si svolge la funzione per la commemorazione della morte del Santo.
La chiesa è intitolata anche a Santa Maria delle Grazie, alla quale è dedicato l’intero mese di maggio con quotidiane celebrazioni, e a San Rocco, per cui si celebra il triduo di preghiera nei giorni 14, 15 e 16 agosto.
Legati invece alla tradizione francescana del luogo sono i culti di San Pio da Pietrelcina, con triduo che precede il 23 settembre, e San Francesco, con triduo di preghiera nei giorni 1-3 ottobre.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Ven chiuso
Sab-Dom 15:30 - 18:30

La chiesa sarà aperta in occasione di "Casale Città Aperta" il secondo fine settimana del mese.

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun 20:45
Mar-Gio -
Ven 20:45
Sab-Dom -

Santo rosario.

Lun-Dom -

Novena dedicata a San Giovanni Battista, con funzione tutti i giorni alle ore 20:45.

Lun-Dom -

Triduo di preghiera dedicato a San Rocco, con funzione alle ore 20:45.

Lun-Dom -

Celebrazione per la commemorazione del martirio di San Giovanni Battista alle ore 20:45.

Lun-Dom -

Triduo di preghiera in onore di San Francesco, con funzione alle ore 20:45.

Lun-Dom 20:45

Ciclo di preghiere dedicate alla Madonna delle Grazie e al Cuore Immacolato di Maria, secondo il culto Mariano.

Info

cattedrale
Cattedrale di Casale Monferrato
diocesi
Casale Monferrato
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
Strada San Giovannino 12, 15033 Casale Monferrato (AL)
cel
3474388314
mail
michelarch5@libero.it

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
sconosciuto
didattica
sconosciuto
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

© 2013 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl