Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di Santa Maria

Diocesi di Torino ( sec. XVIII )

Piazza Santa Maria, 1 12035 Racconigi (CN)

La chiesa parrocchiale di Santa Maria è stata costruita dall'architetto varesino Carlo Antonio Castelli tra il 1725 e il 1727. L'edificio venne realizzato su una preesistenza duecentesca, che non venne abbattuta completamente ma di cui furono mantenute le fondamenta della facciata e di parte delle mura laterali. Nonostante ciò il lavoro portò ad una pressoché completa ricostruzione poiché la struttura originaria venne stravolta al punto da non essere più identificabile. La fase di progettazione fu lunga e complessa poiché il nuovo edificio necessitava di caratteristiche specifiche: doveva essere ampliato per ospitare il numero crescente di parrocchiani e soprattutto soddisfare le loro aspettative di grandiosità, alimentate dall'imponenza che stava assumendo la chiesa di San Giovanni Battista, e che a quanto pare alimentava un certo qual spirito di competizione fra le due parrocchie. La chiesa fu ultimata nel 1727 e abbellita grazie anche ai generosi contributi della popolazione. L’edificio ha una struttura esterna alquanto mossa: la facciata in cotto è divisa in due piani; in essa spicca il portone d'ingresso, sovrastato da un medaglione dipinto, mentre il campanile, restaurato nel 1927, sembra voler contendere a quello della vicina San Giovanni il primato d’altezza.
L’interno presenta una pianta rettangolare a navata unica con otto cappelle laterali. Nella volta del presbiterio è dipinta "L'Adorazione dell'Ostia" e nel coro "La Fede, la Speranza, la Carità” attribuiti a Paolo Emilio Morgari.
L’altare maggiore è ornato dalla pala dell’ ”Assunta” di Claudio Francesco Beaumont. Tra le cappelle laterali, tutte accomunate dalla bellezza delle cornici in marmo, interessanti per finezza e armonia decorativa, spiccano quella del Suffragio o delle Anime, ornata da un tela raffigurante “Le anime del Purgatorio” opera di Vittorio Blanchery; quella del Sacro Cuore con una pregevole statua della Vergine col Bambino di gusto settecentesco, forse opera di artisti attivi a Racconigi; e quella di San Sebastiano decorata da una bella pala raffigurante la “Vergine col Bambino e San Sebastiano” commissionata dalla Compagnia dalla Compagnia di San Sebastiano e della Vergine della Porta nel 1748.
La sacrestia di Santa Maria conserva poi alcuni dipinti che, seppur si presentino in pessimo stato di conservazione, sono altissima qualità. In particolare sono da notare due tele opera del pittore cuneese Pietro Alessandro Trono raffiguranti “L’Adorazione dei Magi” un tempo collocata sull’altare dei Tre Re della chiesa, e “La visione di San Pellegrino Laziosi” proveniente dalla chiesa dei Serviti di Racconigi, e un “Battesimo di Gesù” databile poco prima del 1730 di Michele Antonio Milocco.

Devozioni e pregevoli dipinti

La chiesa di Santa Maria conserva alcuni preziosi dipinti, frutto di importanti committenze e segno di una vivace circolazione di artisti.
Tra questi sono particolarmente degni di nota la pala dell’ ”Assunta” di Claudio Francesco Beaumont datata tra il 1761-62, posta sull’altare maggiore, ed inserita una cornice marmorea opera degli scalpellini luganesi Andrea e Cesare Rossi, con approvazione dell’architetto Bernardo Vittone. La pala di Santa Maria Maggiore era già dipinta prima del 1762, probabilmente in consonanza con la fine dei lavori per la ricca cornice marmorea che la racchiude. L’’opera, ricca di colore denso, di chiaroscuro, con un forte movimento ascensionale espresso con abile regia coreografica, è frutto ormai completamente maturo del pittore . Lo stile appare tuttavia un po’ invecchiato, i modelli ripetitivi e, in generale, la qualità è inferiore a quella della pala realizzata per San Giovanni. Ciò nonostante la tela rimane una delle opere maggiori del Beaumont, nonché una delle opere di massimo significato artistico di Racconigi.
La “Madonna con Bambino e le anime purganti” è invece opera di Vittorio Blanchery, realizzata su commissione della Compagnia del Suffragio di Santa Maria Maggiore, Compagnia tuttora esistente, proprietaria del Palazzo delle Anime di Racconigi. Rappresenta la Vergine con il Bambino, in alto fra le nubi e gli angeli, in atto di accogliere un’anima purgante, che ha finito di scontare la sua pena e che si avvia verso il cielo guidata da un angelo. Ai piedi della composizione sono invece le altre anime penitenti che ancora mondano nel fuoco i loro peccati. Il lavoro è realizzato con grande finezza pittorica ed è tecnicamente assai ben dipinto, anche dal punto di vista anatomico. Dal Beaumont deriva il gusto per il colore fluido e sapientemente sfumato, il segno nervoso ed elegante, l'uso di terre verdi, di rosa e di bianchi, di qualità inconfondibile nella figura della Vergine e nell’anima purgante che si leva verso il cielo. L’autore della tela, Vittorio Blanchery, fu giudicato l'allievo migliore del Beaumont; morì, appena quarantenne, nel 1775. Era stato prescelto a succedere al Beaumont nella carica di primo pittore di Corte. Una carriera che si annunciava prestigiosa, dunque, stroncata però da morte prematura. La pala di Racconigi, opera della piena maturità, è databile verso il 1770, ed è da ritenersi fra i capolavori dello sfortunato pittore piemontese.

Approfondimenti
Lun-Dom chiuso

La chiesa è aperta in caso di celebrazioni e su richiesta.
Tutti i giorni è possibile l'affaccio dalle 8 alle 19 tramite la bussola della porta centrale

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Ven -
Sab 18:00
Dom 10:30 18:00

La Santa Messa si celebra negli orari riportati dai Santi alle Palme (periodo invernale). Nei restanti mesi dell'anno (con medesimi orari) si celebra nella chiesa di San Giovanni.

Info

cattedrale
Cattedrale di Torino
diocesi
Torino
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
Piazza Santa Maria, 1 12035 Racconigi (CN)
tel
0172.85025 (Don Maurilio Scavino)
mail
parrocchia.racconigimurello@gmail.com
web
www.parrocchiaracconigimur

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
true
didattica
true
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

B&B CASALE

CORSO REGINA ELENA 1, RACCONIGI, 12035, TO

Bed & Breakfast

017286479 / 3488823238 giulianna@bbcasale.com

Leggi tutto

CASA MARIA REGINA – CASA PER FERIE DI MASSANO ANDREINA

VIA GRISELDA 37/38, SALUZZO, 12037, CN

CASA PER FERIE

3477786507 andreina.massano@gmail.com

Leggi tutto

MONASTERO SS.MA ANNUNZIATA

VIA DELL’ANNUNZIATA 1 30, FOSSANO, 12045, CN

FORESTERIA PER RITIRI SPIRITUALI

017260879 benedettinefossano@alice.it

Leggi tutto

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl