Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di Santa Giulia Vergine e Martire

Diocesi di Torino ( sec. II )

Piazza Santa Giulia, 7bis, 10124, Torino, Torino

La chiesa fu costruita per volontà della marchesa Giulia Colbert Falletti di Barolo (1786-1864), la quale si fece carico, nel 1859, dell’edificazione della parrocchiale di Vanchiglia. Ottenne dalla municipalità l’autorizzazione ad intitolarla a Santa Giulia, la giovane martire cartaginese del V° secolo, di cui porta il nome, e di edificarla nella configurazione architettonica neogotica, affidando il progetto a un giovane architetto, Giovan Battista Ferrante (1834-1913). La chiesa fu uno dei primi edifici neogotici della città; seguiranno numerosi altri edifici di culto e civili fino a fine secolo.
I lavori iniziarono il 25 agosto 1862 e terminarono nella primavera del 1866, due anni dopo la morte della fondatrice; il 23 giugno 1866 la chiesa poté essere ufficialmente aperta al culto. L’edificio insiste su un intero isolato, tra via S. Giulia e via Balbo e la sua facciata si impone, pur nella sobria solennità, per l’insolito contrappunto cromatico. Tre rosoni coronano gli ingressi marmorei e nella fasciatura di quello principale compare l’esortazione dell’apostolo Paolo fatta proprio dalla marchesa: Absit gloriari nisi in cruce Domini nostri Jesu Christi (Di null’altro mi vanterò se non della croce di Nostro Signore Gesù Cristo). Il basso rilievo che esalta l’Eucarestia e le quattro grandi statue di S. Carlo Borromeo, S. Pietro, S. Paolo e del Beato Sebastiano Valfrè completano la decorazione complessiva della facciata.
La chiesa giace nel quartiere torinese di Vanchiglia, una volta luogo degradato della città, poiché zona al di fuori delle antiche mura cittadine. L’espansione della città aveva reso necessario una riqualificazione delle abitazioni decadenti che caratterizzavano quest’area, in prevalenza industriale, e soprannominata dai cittadini il “borgo del fumo”. Dal 1844 su progetto di Alessandro Antonelli s’inizia la sua riqualificazione; lo stesso Antonelli segnalò al Comune la necessità di una chiesa, che verrà costruita solo negli anni successivi dalla marchesa. Gli interni sono caratterizzati da arredi del più puro stile eclettico, con l'intervento dei fratelli Levera, rinomati intagliatori che avevano bottega nella vicina via Tarino.

Il corpo della chiesa si sviluppa a croce latina ed è a tre navate con maestosi pilastri che sorreggono le volte a crociera esaltate da un immenso cielo stellato.
Le due candide acquasantiere si armonizzano con il fonte battesimale, l’arredo ligneo comprende la grande bussola d’ingresso, i sei confessionali gotici, il pulpito con alto baldacchino e gli stalli del coro nell’abside.
Nel transetto della fabbrica si fronteggiano il crocifisso ligneo di Giovanni Tamone e il trittico pittorico di Domenico Cerruti.
Le due grandi statue di Carlo e Giulia Falletti di Barolo (G. Albertoni) ritratti in atteggiamento orante si affacciano nei pressi del presbiterio. Qui è posta la pietra tombale della marchesa Giulia Colbert. Nella tribuna alla sinistra è collocato il pregevole organo Vegezzi Bossi.
Le tre stupende vetrate dell’abside, raffiguranti la Gloria del martirio di Santa Giulia, esaltano lo spazio più sacro della chiesa.
Una menzione a parte va fatta sulla cappella dell’Immacolata di Lourdes, situata alla destra dell’altare maggiore, la cui statua secondo una pia tradizione sarebbe la prima ad essere giunta direttamente dalla Francia in Italia.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Dom 07:45 - 12:00 16:30 - 19:00

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Sab 09:00 18:30
Dom 08:30 10:00 11:15 18:00

Info

cattedrale
Cattedrale di Torino
diocesi
Torino
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
Piazza Santa Giulia, 7bis, 10124, Torino, Torino
mail
parr.sgiulia@alice.it

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
true
didattica
true
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl