Logo-orizzontale
Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Pietro (Avigliana)

Diocesi di Susa ( sec. XIII )

Avigliana

L’intero edificio, di impianto romanico risalente all'XI secolo, subì dei rimaneggiamenti tra Tre e Quattrocento.
L'interno presenta una insieme composito di affreschi databili tra l’XI e il XV secolo. Il ciclo più antico è costituito da una decorazione aniconica nell’arco absidale, datata all’XI secolo e consiste in simboli e scritte a monocromo rosso su sfondo bianco. Ad essa si affiancano frammenti di figure degli apostoli, risalenti al XII secolo, che emergono nella parte destra del semicilindro absidale. Una terza campagna risale alla fine del XII o ai primi anni del XIII secolo ed ha nuovamente interessato l’abside: di essa restano una greca (la cui struttura fa presumere l’esistenza di un soffitto piatto), parte di due figure aureolate, un santo barbuto e un'Annunciazione. Alla seconda metà del ‘200 risale la Natività affrescata su un pilastro nella navata destra, mentre alla fine del secolo è attribuita la figura di santo scoperta nell’absidiola destra, sopra la finestrella che si apre sul presbiterio. La decorazione pittorica più vasta fu realizzata tra il 1348 e il 1362 dal cosiddetto Maestro di Tommaso d’Acaia e comprende il Cristo in Maestà, i Simboli degli Evangelisti e la teoria degli Apostoli nel vano absidale; l’Annunciazione, Caino e Abele e due cherubini sull’arco santo; San Giorgio e un angelo nella parete destra; la Madonna della Misericordia, una Madonna con Bambino e San Michele nella parete sinistra; la Vergine e la Maddalena nella navatella destra. Un altro pittore, identificato come Maestro di san Domenico, ha realizzato la Madonna con due sante (parete destra del presbiterio) e Santa Caterina (controfacciata). Un’ulteriore campagna pittorica, risalente al XV secolo e di mano dell’alessandrino Giacomo Pitterio, comprende il San Bernardo e una santa nello sguancio della finestrella che separa il presbiterio della cappellina di destra e una Vergine con Bambino sul pilastro antistante la medesima cappella. Infine, una campagna di fine XV secolo vide la bottega pinerolese dei Serra impegnata nella realizzazione delle Storie di San Giuseppe e della Maddalena.

La chiesa risulta esistente già prima del 1158 come dipendenza della Prevostura di San Lorenzo di Oulx. Nel 1205 venne ceduta all’Ospizio del Moncenisio. San Pietro fu sede di parrocchia fino al 1320, quando fu sostituita da San Giovanni; da allora svolse unicamente funzione di chiesa per l’annesso cimitero.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Dom chiuso

Apertura: aprile-ottobre tutte le domeniche 11-18.30. Possibilità di aperture per gruppi su richiesta. Cimitero di San Pietro visitabile tutti i sabati con i seguenti orari: invernale (novembre-marzo) 10-17, estivo (aprile-ottobre) 10-18.
Visite guidate su prenotazione.

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Dom -

Info

cattedrale
Cattedrale di Susa
diocesi
Susa
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
Avigliana
tel
011/9311873
cel
3333138398
web
www.vallesusa-tesori.it

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
true
didattica
sconosciuto
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

© 2013 2017 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl