Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Biblioteca del Seminario

Diocesi di Casale Monferrato

piazza Calabiana,1 15033 Casale Monferrato (AL)

La biblioteca fu fondata ed eretta in “Opera Pia” nel 1738 da Mons. Caravadossi Vescovo di Casale Monferrato. Venne da lui riccamente dotata di beni librari e di una rendita per la sua gestione e mantenimento. La sede primitiva fu l’antico Seminario in via Palestro dove già dal 1610 venne costituito un primo nucleo di biblioteca a servizio degli studi dei seminaristi. Il decreto Napoleonico del 1805 trasferì la biblioteca alla Municipalità casalese, sino al 1807 quando, in assenza di locali dedicati, il Vescovo Villaret fece sistemare la biblioteca presso l’Oratorio di San Filippo Neri fino alla costruzione dell’attuale edifico, posto in aderenza alla manica ovest del nuovo Seminario, realizzato su disegno dell’architetto Antonio Vigna ed abbellito con affreschi degli Ivaldi soprannominati “i Muti”. Nel 1832, il bibliotecario teologo Gaspare Seggiaro, riordinò, catalogò e collocò i libri negli scaffali lignei tutt’ora esistenti. Nel 1904 don Cristiforo Sala, nuovo bibliotecario, realizzò un ulteriore riordino di tutto il patrimonio librario. Dal suo catalogo a schede, concluso nel 1911, tutt’ora fruibile, si hanno questi dati statistici: 30.000 volumi, 160 incunaboli, 400 edizioni rare e 120 manoscritti tra cartacei e pergamenacei. Le edizioni a stampa del ‘500 sono circa 3.000. Ad oggi è in fase di elaborazione l’inventario informatizzato, secondo il progetto nazionale “SBN”, consultabile on line e dal 2010 la biblioteca è inserita nel “SIBEP”, il centro rete delle Biblioteche Ecclesiastiche del Piemonte. L’attuale patrimonio librario ammonta a 65.000 volumi tra antichi e moderni provenienti da acquisti, lasciti e donazioni anche di privati. La Biblioteca del Seminario è un Ente Ecclesiastico civilmente riconosciuto, con sua autonoma personalità giuridica ecclesiastica e civile. Ha un suo Consiglio di Amministrazione, il cui Presidente e rappresentante legale è il Vescovo della Diocesi casalese.

L'ingresso alla Biblioteca del Seminario avviene dal portone ligneo che da accesso all'ex Seminario Vescovile della Diocesi di Casale Monferrato. Sul lato sinistro dell'ampio corridoio di distribuzione degli ambienti è posto il vero ingresso alla biblioteca. Varcata la soglia ci si trova nell'ambiente anticamera che con la sua forma ovale ed il bell’apparato decorativo in monocromia grigia accoglie il visitatore e concentra lo studioso nelle sue letture. In esso oltre ad esservi i cataloghi, i vecchi libri inventari e la postazione informatica oggi si svolge anche la consultazione. L’aula antica, dove per generazioni i chierici hanno studiato e approfondito la loro formazione teologica, umanistica e scientifica è il cuore pulsante della Biblioteca del Seminario. Se l’architettura e la pittura gratificano lo sguardo non di meno il visitatore rimane rapito dagli antichi arredi lignei costituiti da alti scaffali a boiserie su due livelli con balconata a camminamento, dove sono conservati i 30.000 volumi del fondo antico. Nell’abside si possono ammirare due preziosi mappamondi del ‘700 che rappresentano il cielo e la terra, opera di Padre Pietro da Vinchio e alcuni oggetti ottocenteschi provenienti dalle aule di scienze del seminario, quali un geodoscopio, un cannocchiale galileano, la macchina generatrice di corrente elettrostatica ed un grammofono. La biblioteca attualmente viene utilizzata per mostre, convegni e conferenze attinenti all’attività della Diocesi. In essa, apposite teche espongono in modo permanente alcuni incunaboli, manoscritti ed edizioni rare e a rotazione altri libri preziosi. Tra gli incunaboli ricordiamo: “Arbor vitae crucifixae” di Ubertino da Casale del 1485 e “Il commento del Landino alla Divina Commedia” del 1491. Tra i preziosi manoscritti miniati troviamo “il Breviario antico” del XIV secolo e “Le orazioni di Cicerone” di Giovanni da Cremona del 1436. Ultime ma non ultime le cinquecentine “Chirurgia Magna” di Filippo Aureolo Teofrasto Paracelso del 1573 e “Avenzoar IBN Zufr” che raccoglie tutta la medicina di Averroè del 1549, e “La Biblia Sacra Polyglotta” del 1657.
Tra le attività promosse dalla Biblioteca Diocesana ci sono gli incontri di “Armaria et Charta” in collaborazione con L’archivio Diocesano, in tali occasioni vengono esposti e illustrati materiale librario di particolare attinenza al tema trattato.

Link esterni
Approfondimenti
Lun 09:00 - 12:30 14:00 - 17:30
Mar chiuso
Mer 09:00 - 12:30 14:00 - 17:30
Gio-Ven chiuso
Sab 09:00 - 13:00
Dom chiuso

Per visite fuori orario contattare anticipatamente il numero 0142455833

Lun-Dom -

Info

cattedrale
Cattedrale di Casale Monferrato
diocesi
Casale Monferrato
tipologia edificio
Musei ecclesiastici
indirizzo
piazza Calabiana,1 15033 Casale Monferrato (AL)
tel
0142455833
mail
biblsem@virgilio.it

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
true
didattica
sconosciuto
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

© 2013 2017 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl