Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Cassiano

Diocesi di Biella ( sec. XVII; XVIII; XX )

Piazza San Giovanni Bosco 4, 13900, Biella, BI

La confraternita di S. Cassiano, a causa dell'aumentato numero dei confratelli e della piccolezza e scomodità
dell'edificio, diede inizio alla costruzione della attuale chiesa di S. Cassiano in Riva, molto più ampia e adatta
alle ufficiature.
I lavori dovettero procedere assai alacremente se nel 1627 si poteva già celebrare in essa la prima Messa.
La chiesa però era solo ultimata nei muri e nel tetto: mancavano ancora la volta, le cappelle e tutti i lavori di
abbellimento.
Si costruisce la grande volta dell'intero edificio. Si edificarono sei cappelle laterali, quasi tutte poi abbellite e
dotate da famiglie private, che imposero sugli altari il proprio stemma nobiliare.
La chiesa si presenta con cinque altari, compreso il maggiore, ed è capace di contenere la popolazione del
rione Riva.
Nel 1662 si pose mano ad uno degli ornamenti più preziosi della chiesa: il grande cornicione, ricco di
modanature, ornato di modiglioni, ovuli, dentelli, pigne e fasce. Poggia sui capitelli delle grandi lesene che
dividono le varie cappelle e sui vertici degli archi delle stesse. Il più importante lavoro di scultura lignea della chiesa di S. Cassiano è il maestoso altare maggiore, che occupa tutto il vano del presbiterio dell’edificio. L’opera risale al 1690 e si deve alla munificienza della famiglia Agilio. Venne a sostituire un altare in muratura, eretto fin dal 1640, che in parte fu incorporato nella nuova costruzione, a sostegno della grande ancona.
Il campanile, di cui la chiesa era ancora priva, fu iniziato nel 1714 e pose la prima pietra Giulio Mino. Ricorda l’avvenimento una lapide murata alla base del campanile stesso.
Nel 1719 doveva già essere ultimato perché in tale anno risulta la spesa per il cestello delle campane. E’ una
costruzione in parte di pietra e in parte di mattone, con una cella campanaria assai curiosa, che il recente
risanamento del rione Riva, con l’abbattimento di numerose case, ha rimesso bene in vista.
Nel secolo XIX si completò la chiesa con la costruzione della facciata e del grande pronao. I lavori si
protrassero per alcuni anni, e nel 1857 si poneva mano alla sua pavimentazione in pietra. E’ in stile
neoclassico e occupa la facciata in tutta la sua altezza e larghezza. Anche se richiama gli antichi templi greci e
romani, è in forte contrasto con la linea barocca all’interno della chiesa.

Fin dal 1627 il pittore Vincenzo Costantino dipingeva una raffigurazione di S.
Cassiano e con ogni probabilità sono da attribuire a questo stesso artista anche le figure dei Profeti eseguite
negli estradossi degli archi delle sei cappelle laterali, compiute però molto più tardi.
La chiesa di S. Cassiano fu elevata alla dignità di parrocchia cittadina.
Il 6 dicembre 1916 il Vescovo affidava la nuova parrocchia alla Congregazione Salesiana. Il passaggio di
questa chiesa ai Salesiani portò diverse innovazioni. Fu restaurata completamente, e gli altari laterali mutarono
gli antichi titolari per favorire le devozioni dei figli di D. Bosco. Così l’altare di s. Giovanni Battista è scomparso
per lasciare il posto al nuovo battistero; quello della Madonna della Neve è ora dedicato al S. Cuore; quello di San Giuseppe a Don Bosco; quello di S. Lucia (poi battistero) è scomparso del tutto; quello del Crocifisso, staccato l’affresco cinquecentesco e trasportato nel nuovo battistero, è dedicato alle Anime del Purgatorio, con dossale e mensa in marmo, eseguito nel 1933.
Quello di S. Martino, che conserva un pregevole dossale di pietra nera e bianca dei monti del territorio biellese,
della fine del sec. XVII, è diventato altare di Maria Ausiliatrice.
Presenta una facciata neoclassica, eseguita dall'arch. Gaspare Maggia.
Internamente le pareti sono in muratura, volte a botte con lunette laterali tinteggiate, abside, altari e cappelle
laterali. La copertura è a falde e la struttura portante in legno.

Liens externes
Approfondissements
Lun-Ven chiuso
Sab 15:00 - 19:00
Dom chiuso

Le site pourra être visité durant l'horaire indiqué sauf en cas de célébrations liturgiques

Lun-Sab 18:00
Dom 08:30 10:45 18:00

Infos

cathédrale
Cattedrale di Biella
diocèses
Biella
type d'édifices
Chiese e comunità parrocchiali
adresse
Piazza San Giovanni Bosco 4, 13900, Biella, BI
tél
015.26878
web
http://sanca.it/

Services

accessibilité
si
accueil
inconnu
didactique
inconnu
accompagnement
inconnu
bookshop
inconnu
restauration
true

OÙ DORMIR À PROXIMITÉ

CASA PER FERIE LA STEIVA

VIA GIOVANNI FLECCHIA 99, PIVERONE, 10010, TO

OSTELLO

3397219024 ostellolasteiva@gmail.com

Lire tout

B&B Verde Musica

Via Cavour 10, Borgofranco d’Ivrea, 10013, TO

Bed & Breakfast

3490835837 bbverdemusica@gmail.com

Lire tout

OSTELLO IVREA CANOA CLUB

VIA DORA BALTEA 1/D, IVREA, 10015, TO

OSTELLO

3280999579 info@ostelloivrea.it

Lire tout

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl