Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Pietro Apostolo (Rochemolles)

Diocesi di Susa ( sec. XIII )

fraz. Rochemolles, 10052 Bardonecchia (TO)

Le prime notizie certe al riguardo della parrocchiale di Rochemolles risalgono al 1296, tuttavia le forme attuali dell’edificio sono l’esito di una riplasmazione avvenuta alla metà del XV secolo, mentre risale al 1699 la costruzione del piccolo pronao di accesso. Quest’ultimo è situato sulla fiancata meridionale dell’edificio a causa della particolare conformazione del terreno. L’esterno presenta forme molto semplici, con pareti in pietra intonacate di bianco che mettono in evidenza le cornici in tufo delle finestre. Il campanile, appartenente all’impianto quattrocentesco dell’edificio, ha perduto le originarie forme romanico delfinali a causa di una valanga che nel 1749 ne asportò completamente le guglie. Attualmente presenta una struttura tronca, con un massiccio basamento segnato nella parte meridionale da una piccola feritoia e impreziosito da una meridiana, e un unico livello superiore nel quale si apre una coppia di monofore per ogni lato. L’interno è scandito da due navate: quella principale termina con abside poligonale, mentre quella minore è caratterizzata dalla presenza della cappella di San Sebastiano, del campanile e del coro posto a lato del presbiterio.
L’ambiente è dominato dalla presenza di due significative opere di carpenteria lignea: il soffitto a cassettoni decorato con motivi policromi a stella e a fiore, realizzato a cavallo tra ‘400 e ‘500, e la cantoria risalente al 1758 ma con modiglioni risalenti al XVI secolo. L’interno si caratterizza anche per la presenza di significativi cicli ad affresco, recentemente restaurati. La cappella di San Sebastiano ospita scene della vita del santo e le figure di San Sisto e Sant’Apollonia, realizzati nei primi anni del ‘500 dal cosiddetto Maestro del Coignet e della Ramats, un anonimo artista legato agli stilemi espressi dalla bottega dei pinerolesi Serra ma dotato di una personalità artistica autonoma. La critica ha assegnato al medesimo artista anche la realizzazione dell’Annunciazione recentemente scoperta sull’arco santo, la quale presenta affinità con l’analogo soggetto presente nella cappella di Sant’Andrea a Ramats, e gli affreschi che decorano il pilone campestre di Pra Lavin, località sita a monte di Rochemolles in direzione della borgata Mouchequite. Alla fase di arredo cinquecentesca sono assegnabili anche il fonte battesimale, il badalone del leggio corale (1571) e, pur con elementi di reimpiego, le tre sedie per officianti presenti nel presbiterio. E’ invece datato al 1621 il bellissimo leggio corale, decorato con il monogramma di Cristo, i simboli della passione e un motivo floreale ad intarsio su un lato e da un sole affiancato da due strutture turrite a bassorilievo sull’altro. Risalgono infine ad una fase di riarredo collocabile tra la fine del XVII e l’inizio del XVIII secolo tre preziosi dipinti recanti ricche cornici ad intaglio: la Madonna col Bambino tra i SS. Pietro e Paolo (1698) e la Madonna del Rosario con i SS. Domenico, Antonio abate e Caterina da Siena (1703) commissionati dal prevosto Faure e portanti la firma di Gabriel Dufour, mentre l’Assunzione tra i SS. Rocco e Sebastiano può essere ricondotto allo stesso clima culturale.

A Rochemolles si celebra con particolare devozione la festa di S. Emerenziana, santa protettrice dalle valanghe. Tale devozione nacque ad inizio Settecento a seguito di uno dei numerosi fenomeni valanghivi che molto spesso hanno colpito il villaggio nel corso dei secoli (l'ultima grande valanga, caduta nel 1961, fece alcune vittime e causò lo spopolamento temporaneo del paese)

Liens externes
Approfondissements
Lun-Dom chiuso

Luglio: ultima domenica 15.30-18 • Agosto: tutte le domeniche 15.30-18
Durante l’anno visite guidate su richiesta. Su prenotazione per gruppi e scuole.

Le site pourra être visité durant l'horaire indiqué sauf en cas de célébrations liturgiques

Lun-Dom -

celebrazione della Messa le domeniche di luglio e agosto

Infos

cathédrale
Cattedrale di Susa
diocèses
Susa
type d'édifices
Chiese e comunità parrocchiali
adresse
fraz. Rochemolles, 10052 Bardonecchia (TO)
tél
0122/622640
email
museo@centroculturalediocesano.it
web
www.vallesusa-tesori.it

Services

accessibilité
no
accueil
true
didactique
inconnu
accompagnement
true
bookshop
inconnu
restauration
inconnu

OÙ DORMIR À PROXIMITÉ

CASA PER FERIE - ISTITUTO INTERNAZIONALE DON BOSCO

VICOLO SAN GIUSTO 8, OULX, 10056, TO

CASA PER FERIE

0122131051 oulxcasaferie@gmail.com

Lire tout

COLONIA MARIA AUSILIATRICE

Frazione FENIL 5, SALBERTRAND, 10050, TO

CASA PER FERIE

0122854714 economato@liceaoausiliatrice.it

Lire tout

CASA ALPINA MURIALDO

VIA RICHARDETTE 14, SAUZE D’OULX , 10050, TO

CASA PER FERIE

0122850032 casa.alpina@murialdo.org

Lire tout

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl