Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di Sant'Antonino martire

Diocesi di Susa ( sec. XI; XX )

Piazza Libertà, 26, 10050 Sant'Antonino di Susa (TO)

La chiesa parrocchiale di Sant’Antonino di Susa è una delle più antiche della Valle di Susa. A livello documentario la località compare nel 1029 nell’atto di fondazione dell’abbazia di San Giusto di Susa. Successivamente fu affidata ai canonici ospitalieri di S. Antonio della Valle Nobilense mentre dal 1297 al 1772 fu sottoposta alla giurisdizione della Sacra di San Michele. L’antichità dell’edificio è confermata dalla struttura architettonica, che presenta elementi tipici dell’XI secolo. Anche la torre campanaria, nonostante il rifacimento della cuspide, presenta uno stile prettamente romanico con fasce marcapiano, archetti e una successione di monofore, bifore e trifore. L’edificio ha subito un forte rimaneggiamento nel corso del XVII secolo, quando la facciata fu arretrata di ben 14 metri. La facciata attuale deve la sua sistemazione ad un intervento eseguito negli anni Trenta del Novecento. All’interno la struttura si presenta a tre navate, con archi a tutto sesto, cappelle laterali e abside semicircolare. I restauri condotti nel 2005 hanno portato alla luce, nell’absidiola destra, successivamente trasformata in sacrestia, alcune scene affrescate disposte a modo di pala d’altare attorno alla monofora. Esse sono state assegnate ad un anonimo pittore operante nella seconda metà del Trecento e influenzato dai modi del gotico d’Oltralpe. La scena principale è costituita dall’Annunciazione, di cui resta parte dell’angelo a sinistra della finestra. Nella cuspide è visibile la Crocifissione con la Vergine e San Giovanni mentre, sulla destra, sono visibili le raffigurazioni frammentarie di Sant’Agata e San Sebastiano. Al medesimo autore sono assegnabili anche i frammenti di affreschi rinvenuti all’esterno dell’edificio, a ridosso della prima absidiola sulla fiancata sud. Sono ancora visibili, a sinistra, San Sebastiano e San Michele Arcangelo e in alto, al di sotto degli archetti, parte di una crocifissione. Tra gli arredi interni sono da menzionare la pala d’altare raffigurante l’Addolorata, databile alla fine del XVII secolo e prossima ai modi di Sebastiano Taricco; la tela raffigurante il Crocifisso e la statua della Madonna del Rosario databile alla metà del Settecento.

La parrocchiale di Sant’Antonino, tra le più antiche della Valle di Susa, risultava tra quelle donate al Priorato di Santa Maria Maggiore di Susa nel 1043. Successivamente affidata ai canonici ospedalieri di Sant’Antonio della Valle Nobilense, dal 1297 ricadde sotto la giurisdizione della Sacra di San Michele. Con la nascita della Diocesi di Susa, nel 1772, rientrò nel territorio diocesano.

External links
Insights
Lun-Dom 09:00 - 18:00

The building may be visited at the times indicated unless a religious function is in progress

Lun-Dom -

Info

cathedral
Cattedrale di Susa
diocese
Susa
type of building
Chiese e comunità parrocchiali
address
Piazza Libertà, 26, 10050 Sant'Antonino di Susa (TO)
tel
011/9649091

Services

accessibility
si
reception
unknown
educational
unknown
guides
unknown
bookshop
unknown
food venue
unknown

ACCOMMODATIONS NEARBY

CASA CANONICA S. ANTONINO

Piazza Libertà 26, Sant'Antonino di Susa, 10050, TO

CASA CANONICA

011 9649091 / 3470551903 sergiob.61@email.it

Read all

PARROCCHIA SAN GIOVANNI VINCENZO “CASA DEL PELLEGRINO”

PIAZZA SAN GIOVANNI VINCENZO 2, SANT’AMBROGIO DI TORINO , 10057, TO

ALLOGGIO PER PELLEGRINI

011939132 / 3336966120 romeoz@alice.it

Read all

Certosa 1515

Via Sacra di San Michele 51, Avigliana, 10051, TO

Casa per ferie

011 9313638 info@certosa1515.org

Read all

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl